Come affrontare una discussione ed imparare a difendersi – Consulenza online

amicheBuonasera,
sono una ragazza di 23 anni, vi scrivo perchè vorrei dei consigli su come affrontare una discussione e imparare meglio a difendersi.
Mi spiego meglio; qualche giorno mi è capitato di avere una discussione con una mia amica e mi sono sentita dire che non faccio mai niente se non ho qualcosa in cambio, che penso solo allo studio e non dò importanza alle amicizie e le sto trascurando…! Il fatto è che queste accuse mi hanno ferita molto soprattutto perchè non sono vere e non me le aspettavo! Non sono mai stata una persona egoista, quando posso un favore lo faccio e chi mi conosce lo sa…non voglio pretendere di avere sempre ragione, ci mancherebbe, è solo che i miei comportamenti sono stati fraintesi! In questo periodo mi sto concentrando molto sullo studio, è una mia scelta perchè la facoltà che studio è impegnativa e il mio obiettivo ora è laurearmi in tempi ragionevoli, anche perchè i miei genitori pagano non poco per farmi studiare! Il fatto è che a me serve concentrazione per studiare e non mi va per esempio di stare sveglia fino a tardi o di saltare lezioni (per noi la frequenza è importante, vengono spiegate troppe cose)! Scusate se mi dilungo sui motivi della discussione, vorrei solo farmi capire…
Quando mi sono sentita dire quelle cose sono stata colta di sorpresa e non ho saputo spiegare bene le mie ragioni: non è che sono stata zitta, mi sono difesa anche io ma non come avrei voluto…solo in seguito quando ci ho ragionato su mi sono venute in mente altre “argomentazioni” che sul momento invece non ho detto. Il problema è che sono sempre stata molto insicura per cui quando mi muovono un’accusa penso di essere io ad avere qualcosa che non va, e ci rimango male. Inoltre dopo parlandone con mia madre anche lei mi ha fatto notare che non erano vere le accuse che mi ha mosso la mia amica, che devo imparare a “non farmi mettere i piedi in testa”! Secondo voi è un problema legato alla timidezza o non dipende da quello? In ogni caso avreste dei consigli da darmi?
Grazie per la lettura!

Gentilissima,

Sicuramente ci sono delle persone che sanno difendersi meglio di altre, perché più capaci a non lasciarsi travolgere dalle emozioni e a mantenere un grado elevato di lucidità, che permette loro di ragionare velocemente su quanto hanno ascoltato e trovare, altrettanto velocemente, le parole giuste per difendere le proprie posizioni. In ogni caso, anche le persone più capaci a farsi rispettare dagli altri possono avere in alcuni casi prestazioni non efficaci, specie se sono stanche, stressate, sfiduciate ecc. A volte anche le aspettative giocano un ruolo importante: quando infatti si è rilassati e non ci si aspetta che la persona con la quale si sta conversando possa avanzare delle critiche, anche la sorpresa può essere di per sé un fattore di inibizione. Dunque non si applichi da sola l’etichetta della “persona che non sa difendersi”: questa volta è andata così, ma ci saranno sicuramente tante altre occasioni in cui potrà farsi valere molto di più. Quanto alle critiche, sebbene esse non vengano mosse in genere con intento benevolo (anzi, è spesso vero il contrario), vale sempre la pena prenderle in considerazione, perché permettono di guardare la realtà da una prospettiva diversa. Se desidera inoltre confrontarsi su questo argomento con altre persone, cerchi di parlarne con qualcuno che possa essere veramente neutrale e che non le dia ragione a priori (come potrebbe essere sua madre). Valuti inoltre se tali critiche siano state espresse con l’intento di aiutarla a superare atteggiamenti sbagliati verso lo studio o i rapporti sociali: potrebbe anche essere! E’ possibile infatti che lei, senza accorgersene, stia dedicando alle sue amiche solo dei ritagli di tempo, quando non ha da studiare, e non sia mai disponibile quando loro hanno bisogno di lei… E’ possibile che sia così, visto che il suo principale obiettivo ora è la laurea e cercare di affrettare i tempi, per ridurre le spese dell’Università. Cerchi insomma di prendere sul serio la critica ricevuta e sia pronta a fare i dovuti cambiamenti, se dovesse accorgersi di avere in effetti mantenuto un atteggiamento non sempre corretto. Detto questo, se però dovesse rendersi conto, dopo aver fatto tutto quello che precede, che la critica era ingiusta e ingenerosa, magari dettata solamente da un malcelato sentimento di invidia o di gelosia, se la lasci passare sopra la testa con un sorriso, perché se la critica è ingiusta non c’è alcun motivo di prendersela, le pare? Mantenendo un atteggiamento sereno inoltre, le sarà molto più facile trovare le parole giuste per far capire alla sua amica di essere in errore.
Saluti cordiali.

Dr. Walter La Gatta

Immagine:
Free Digital Photos

Per la consulenza online: counseling@clinicadellatimidezza.it

Dr. Walter La Gatta
Social

Dr. Walter La Gatta

Psicoterapeuta Sessuologo at Ellepi Associati Ancona - Terni
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui
Dr. Walter La Gatta
Social

Latest posts by Dr. Walter La Gatta (see all)

About Dr. Walter La Gatta

Si occupa di: . Psicoterapie individuali e di coppia . Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia) . Tecniche di Rilassamento e Ipnosi . Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. E' responsabile del sito www.clinicadellatimidezza.it Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908 Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *