Arrossire

pinit fg en rect gray 20 Arrossire

arrossire 1 300x199 ArrossireArrossire è un comportamento tipicamente umano, del tutto involontario. In genere si tratta di un’esperienza che le persone vivono con un certo imbarazzo e che desiderano, in tutti i modi, evitare.

A volte tuttavia, proprio questo desiderio può scatenare una notevole ansia e portare ad un aggravamento del sintomo, a causa dell’eccessiva attenzione rivolta a sé stessi: in questo caso si parla di EREUTOFOBIA.

La tendenza ad arrossire è ereditaria ed è ereditario perfino il modo di arrossire : solo sulle guance, su tutto il viso, sul collo, sulle orecchie ecc. La sensazione della persona che arrossisce è quella di un crescendo di calore che improvvisamente sale sul viso e poi interessa tutto il corpo.

La pelle del viso può arrossire anche per cause diverse dalla vergogna o dalla timidezza, ad esempio per rabbia, temperatura esterna eccessivamente alta, febbre, come effetto dell’alcool ecc., ma sono dei rossori diversi, più duraturi, meno intensi. Durante la fase di arrossamento della pelle del viso la persona tende ad evitare lo sguardo altrui, anche girando la faccia verso un’altra direzione, o addirittura andandosene.

Nell’arrossire intensamente si perde per un attimo il controllo di sé stessi, si va in confusione ed è possibile che ci si dimentichi totalmente ciò che si stava dicendo o pensando. Quando una persona si vergogna molto ed arrossisce, oltre alla sensazione di calore sul viso, avverte il battito cardiaco accelerare e sente di avere qualche problema di respirazione.

Ciò che fa sentire in imbarazzo la persona non è tanto il fatto di sentirsi in questa situazione, ma la consapevolezza che gli altri si accorgano del proprio disagio e che da questo traggano delle conclusioni negative, di debolezza di carattere o scarsa intelligenza.

I giovani tendono ad arrossire più delle persone adulte e le donne più degli uomini; in ogni caso le situazioni in cui il fenomeno avviene più di frequente è davanti a persone dell’altro sesso e tra conoscenti piuttosto che quando ci si trova con degli estranei, il cui giudizio interessa di meno. Spesso si arrossisce quando ci si sente in colpa per qualcosa, ma può accadere anche di arrossire per il semplice fatto di essere state accusate di qualcosa, anche se sono innocenti.

Per una persona sensibile infatti, che tiene al giudizio degli altri, il solo pensiero di essere stata accusata ingiustamente può essere motivo di grande vergogna.

Ci si potrebbe chiedere per quale strano motivo la natura abbia voluto che l’essere umano abbia questa caratteristica, che altre specie non hanno: forse perché oltre che il più intelligente l’uomo fosse anche il più intelligibile?

Clinica della Timidezza ©

Immagine:
Qinn Anya, Flickr

clinica della timidezza walter la gatta Arrossire

Dr. Walter La Gatta

Psicoterapeuta-Sessuologo at Ellepi Associati Ancona
Dr. Walter La Gatta
psicoterapeuta/sessuologo
Libero Professionista in Ancona

Si occupa di:

Psicoterapie individuali e di coppia
Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it
e Presidente della Associazione Scientifica Airt

Riceve ad Ancona. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui
clinica della timidezza walter la gatta Arrossire

Altri articoli sull'argomento:

One thought on “Arrossire”

  1. Nordlys scrive:

    L’uomo è glabro. Anche se gli animali arrossiscono (intendo le scimmie) nessuno lo vede.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *