• Online dal 2002, Per fare della timidezza un punto di forza.

Il ruolo delle preoccupazioni nello stile di vita

Tra i disturbi dell’alimentazione vi è anche il così detto “BED”,  dall’inglese Binge Eating Disorder, detto anche “disturbo dell’alimentazione incontrollata”. Il disturbo riguarda le persone che amano fare delle abbuffate, senza però mostrare i comportamenti compensatori tipici della bulimia: vomito, uso di lassativi e diuretici, digiuni ecc.  Le periodiche abbuffate…

Continua

Incontrarsi tramite agenzia matrimoniale o siti di incontri

siti di incontri

Ogni persona coltiva fin dall’infanzia il sogno di poter incontrare una persona di cui innamorarsi e con la quale fare coppia tutta la vita. La cosa ci si aspetta che accada in modo naturale: nessuno pensa di incontrare il partner in una agenzia matrimoniale o in un sito di incontri… Incontrarsi…

Continua

Quando il pensiero positivo produce effetti negativi

pensiero positivo

Le illusioni positive sono date da un ottimismo irrealistico nei confronti del futuro e da una valutazione esagerata delle proprie capacità (Kruger et al., 2009). Tali illusioni, alla base del pensiero positivo, possono essere considerate utili in moltissimi casi, allo scopo di mantenere un sano equilibrio mentale (Taylor e Brown,…

Continua

Quanto conta la bellezza del viso nei rapporti sociali?

rapporti sociali

  Tutti sanno quanto sia importante la bellezza del viso nella scelta del partner e nei rapporti sociali (Fisher et al., 2005, Little et al, 2011;. Little, 2014). Un viso bello viene sempre potenziato da una espressione facciale positiva. Ad esempio, un viso sorridente viene giudicato sempre più attraente di un’espressione neutra…

Continua

La violenza nel rapporto di coppia fra adolescenti

violenza nelle coppie di adolescenti

Nelle relazioni adulte sappiamo bene quanto sia frequente la violenza domestica e quanto essa possa essere fonte di problemi, anche sociali. Un argomento di cui si sa molto meno, anche se è stato oggetto negli ultimi tempi di numerose ricerche, è quello degli atti di violenza all’interno di una relazione…

Continua

Pessimismo e problemi cardiocircolatori

pessimismo

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di mortalità nei paesi industrializzati [Waters DD. 2010].  In uno studio condotto su oltre 120.000 soggetti, la maggior parte delle persone con problemi cardiovascolari (75% delle donne e 80% degli uomini) è interessata ad almeno uno di quattro principali fattori di rischio fisiologico: diabete, ipertensione, fumo o colesterolo elevato…

Continua

Bambini con viso poco attraente: reazioni degli adulti

bambini brutti

La bellezza del viso può suscitare un trattamento preferenziale a partire dalla prima infanzia (Langlois et al., 2000), sia da parte dei genitori (Langlois, Ritter, Casey, e Sawin, 1995) sia da parte degli estranei (Stephan e Langlois, 1984). La capacità degli adulti di giudicare la bellezza dei neonati è altamente affidabile e coerente…

Continua

Come e perché la musica ci fa vivere meglio

musica

L’ascolto della musica può essere una risorsa per la manipolazione attiva degli stati della mente, in ​​quanto permette di raggiungere una visione più ottimista della realtà, evoca sentimenti empatici e di coesione sociale, con senso di affiliazione, e suscita sentimenti di ricompensa. Per queste ragioni dunque la musica potrebbe essere uno strumento per aiutare le persone ad essere…

Continua

La vergogna: emozione positiva o negativa?

vergogna

  La vergogna  è considerata, nella cultura occidentale, una componente onnipresente della vita di tutti i giorni ed è associata a sentimenti di debolezza, di vulnerabilità, di rifiuto (Lansky, 2003). Si tratta di un’emozione spesso invisibile: è infatti spesso nascosta, perché ci si vergogna di provare vergogna (Kaufman, 1989). Chi prova vergogna sperimenta un grande senso di…

Continua

Ansia, depressione e vergogna

vergogna

La tendenza all’ansia, alla depressione e alle valutazioni negative di sé emergono presto nell’infanzia, sono relativamente stabili nel corso degli anni scolastici e spesso aumentano ed evolvono in veri disturbi psicopatologici durante l’adolescenza [Zahn-Waxler C, Crick NR, Shirtcliff EA, Woods KE, 2006]. Ansia e depressione nei bambini e negli adolescenti non…

Continua

Timidezza, asocialità ed evitamento sociale

timidezza evitamento sociale asocialità

Spesso timidezza, asocialità ed evitamento sociale vengono usati in modo intercambiabile, anche se molti studiosi hanno cominciato a fare delle distinzioni fra loro (Asendorpf, 1990; Nelson, 2013; Rubin & Asendorpf, 1993; Rubin, Bowker, & Kennedy, 2009; Rubin e Coplan, 2004).  Questi autori ritengono importante infatti distinguere tra coloro che vogliono interagire con gli altri, ma…

Continua