Il complesso di Diana

Il complesso di DianaCon questa definizione la psicoanalisi definisce la tendenza viriloide, presente in alcune donne. Diana era una dea romana che personificava il tipo dell’amazzone, della donna guerriera. Era vergine, si opponeva al matrimonio, preferendo dedicarsi alla caccia. La psicoanalisi vede in lei il simbolo della donna narcisista che tramuta i propri desideri in aggressività. La freccia che scocca dal suo arco è stata interpretata come un sostituto fallico, da lei usato come arma.

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza

Seguici

Redazione

Clinica della Timidezza at Ellepi Associati Ancona
Il Sito www.clinicadellatimidezza è online dal 2002 e si occupa di timidezza, ansia e fobie sociali.
Responsabile, Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta di Ancona.
Seguici

Latest posts by Redazione (see all)

Un pensiero su “Il complesso di Diana

  1. ho una figlia di 15 anni che dalla pubertà ha sviluppato nei confronti rabbia e verso suo padre attacamento esagerato,ha indotto il padre verso al separazione e adesso lotta per evitar contatti tra i genitori.
    Mi vuole fuori da casa perchè ritiene che suo padre debe usufruire della casa per vivere insieme a lei.
    Una mammma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *