• Online dal 2002, Per fare della timidezza un punto di forza.

Il mio corpo si irrigidisce – Consulenza on Line

corpo si irrigidisceVi scrivo per chiedervi consiglio(ovviamente:) ) per una cosa che,ormai,è diventata un serio problema per me.In pratica ogni qualvolta mi trovo a dover parlare con uno sconosciuto,nello specifico se questi è una persona che reputo “superiore” oppure una ragazza molto carina,il mio corpo si irrigidisce e avverto un forte senso di disagio,disagio che si aggrava man mano che scorre il tempo visto che inizio a pensare solo a come fare per assumere un atteggiamento spontaneo e a cosa può pensare la persona che ho davanti.Come se non bastasse tutte le persone con cui ho contatti,non importa quanto mi sforzi di essere socievole,simpatico,ed estroverso(qualità che mi sono accorto di avere,malgrado tutto)alla fine se ne escono con la solita,odiata frase “si vede che sei timido”,che,nonostante dovrei accettare,mi abbatte ancora di più perché mi dimostra,ineluttabilmente,che i miei sforzi non servono a nulla.A pensarci bene forse tutto questo è nato quando ero bambino:mio padre vedendomi camminare per strada mi faceva spesso notare che dovevo essere “più sciolto”,cosicché sovente mi capitava di pensare,ogni volta che mi trovavo a passeggiare,”sembrerò normale?” e questa cosa me la sono portata fino ad ora,21 anni,So benissimo che non dovrei pensarci,che se ci penso divento più rigido,ma non posso farne a meno…Qualcuno può darmi qualche consiglio, o espediente che mi permetta di migliorare?Grazie già per aver letto,tanti cari saluti N.

Gentilissimo,

Per assumere una postura più rilassata deve lavorare anzitutto sul corpo. Le consiglio di seguire un corso di comunicazione, oppure di comprarsi un libro sul body language: eviterà così le posture considerate negative. In secondo luogo, un po’ di esercizio fisico le farà bene, perché la aiuterà a sciogliere la muscolatura e a sentirsi, lei stesso, più libero e disinvolto. Terzo consiglio: imparare a fare training autogeno per controllare l’impatto delle emozioni sul sistema nervoso. Quarto consiglio: pensare che ad avere problemi non è solo lei, ma anche le persone con le quali lei si trova a parlare… Invece di concentrarsi unicamente sulle sue reazioni, si sforzi di osservare le reazioni degli altri, individuando con esattezza rossori, pallori, perline di sudore, ecc. Vedrà che non si sentirà più solo! 🙂

Dr. Walter La Gatta
Clinica della Timidezza

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

About Dr. Walter La Gatta

Si occupa di: . Psicoterapie individuali e di coppia . Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia) . Tecniche di Rilassamento e Ipnosi . Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. E' responsabile del sito www.clinicadellatimidezza.it Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908 Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un Commento

Un commento

  1. Un espediente, se così si può chiamare, è quello di concentrarti su ciò che affermi, magari distogliendo lo sguardo in modo da non farti distrarre dallo sguardo altrui.
    In passato a me capitava addirittura di dimenticare ciò che volevo dire o di dirlo con un tono di voce “falsato” dall’emozione..ricordati che non sei solo tu ad avvertire questo disagio ma tantissime persone che magari lo sanno solo nascondere meglio di te, ricordati che tu sei IMPORTANTE, vali, non sei niente di meno rispetto a nessuno, sei anzi PIU’ IMPORTANTE della ragzza carina e della persona che ti sta davanti, devi amare più te stesso di chiunque altro.Ricordati che la bellezza non aggiunge valore a una persona mentre sono le cose che pensa a fare la differenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *