Le espressioni facciali sono ereditarie

espressioni faccialiLe espressioni facciali, secondo una nuova ricerca, si trasmettono di generazione in generazione. Un team di ricercatori israeliani ha scoperto che le espressioni facciali fra membri della stessa famiglia mostrano molte somiglianze.
Lo studio è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences.

Questa ricerca conferma un’idea che Charles Darwin espresse già nel lontano 1872.
Nel suo famoso libro, L’espressione delle emozioni nell’Uomo e negli Animali, Darwin suggerì infatti che le espressioni facciali fossero innate, non apprese.
Ed infatti, i ricercatori israeliani confermano che le espressioni, di gioia, rabbia, paura eccetera, sono assolutamente simili nell’ambito familiare, tanto che costituiscono una sorta di ‘firma’.
Il gruppo di ricerca dell’Università di Haifa ha analizzato le espressioni facciali di 21 soggetti volontari, non vedenti dalla nascita, e dei loro familiari.
Essi sono stati portati a parlare delle loro esperienze: gioia, tristezza, rabbia eccetera e, mentre parlavano, i ricercatori registravano le loro espressioni.
Nel mettere a confronto i risultati, si è scoperto che le espressioni facciali dei soggetti non vedenti erano del tutto simili a quelle dei loro familiari, soprattutto per quanto riguardava le emozioni negative. La ricerca è stata condotta da Gili Peleg, dell’Istituto dell’Evoluzione presso la Università di Haifa, la quale ha dichiarato che il prossimo passo sarà quello di cercare il gene che influenza le espressioni facciali.

Fonte: BBC News

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza


Seguici

Redazione

Clinica della Timidezza at Ellepi Associati Ancona
Il Sito www.clinicadellatimidezza è online dal 2002 e si occupa di timidezza, ansia e fobie sociali.
Responsabile, Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta di Ancona.
Seguici

Un pensiero su “Le espressioni facciali sono ereditarie

  1. Secondo Ekman, le espressioni facciali generano l’esperienza emotiva corrispettiva, rispetto ad un paradigma di
    induzione muscolare. Ekman nei suoi lavori scientifici elabora tutta una serie di strumenti, tecniche e teorie (vedi sito internet facsitaly.it del gruppo di ricerca che applica il FACS in Italia – Università di Trieste oppure il sito di Joseph Hager face-and-emotion.com/index.html).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *