Nel tempo sono diventato più timido – Consulenza online

nel tempo è più timidoIl mio problema e’ questo ho 32 anni e crescedno sono diventato piu timido e quindi mi capita di arrossire come mai mi succedeva prima o s e capitva era in maniera molto occasionale ed inpercettibile.E’ come se prima la mia incosapevolezza verso le cose il mondo le persone mi permettesee di tenere a bada la mia timidezza che per altro non ho mai pensato di avere,crescendo sono diventato molto piu lucido e cinico sviscero le situazioni nel piu profondo e mi creo ansie e preoccupazioni che prima non mi ponevo, e’ ovvio che mi creo dei muri invalicabili che poi quando me li trovo davanti mi paralizzano facednomi arrossire.Sono un ragazzo a cui non manca nulla che ha trascorso un ‘infanzia strafelice sentondosi amato dai genitori ma al tempo stesso educato con ottima disciplina ho il senso del dovere della responsabilita’ delle cose etc sono perosna sensibile e acuta molto equilibrato con un alta opinione di se forse troppa e qui mi frego con le mie mani.NOn ho mai avuto problemi con le donne ,anche grazie al mio aspetto fisico, e non lo rappresentano per me nel senso che se anche ho collezzionato la mia dose di figuracce il bilancio e’ nel complesso positivo e gratificante anche se a tuttoggi non ho trovato la persona giusta e questo mi rattrista un ‘po perche inizia a farsi strda in me il desiderio di una famiglia e di una relazione stabile ho bisogno di una compagna accanto.Il problema e’ che forse vorrei risolvere il mio futuro vorrei avere piu coraggio per esprmi ad altre situazioni ,ma non lo faccio e questo mi crea frsutrazione ,perche so che rinuncio per via della mia timidezza,nonho mai avuto particolari ambizioni ma per fortuna o per destino ho sempre avuto tutto ,ad esempio io sono un proffessionista e direttore di un azienda con a carico molti dipendenti e mi trovo in questo periodo in grosse difficolta perche evito tutte le situazioni aziendali riunioni etc e tratto solo i clienti per tel o pchi di persona con mille magheggi e nonstante tutto non so nenahc eio come sia possibile riesco a mantenere la clientela e i rpporti nell’ufffico chissa cosa penseranno a come sono strambo.Quello che mi pesa e’ che certe volte rinuncio a cene situazioni non tutte ,non vado in situazioni troppo formali o cose di questo tipo ,ho notato che mi sento piui amio agio in situazione piu informali e rilassate,tipo se la prima sera esco con una donna la porto in un localino a lume di candela cosi se mi imbarazzo non si vede poi rotto il ghiaccio iniziale me la gestisco pero’…..che fatica certe volte non ho l’energie per far fronte a tutti i problemi che la mia timidezza mi crea e allora rinuncio.Quinid mi chiedo come si fa a risolvere questo problema? e soprattutto c’e’ una soluzione o devo iniziare ad accettare che le persone mi vedano rosso e amen ..che palle pero mi scusi il termine….il mio fisico non e’ all’altezza della mi atesta o forse vicerversa.cmq come posso iniziare a risolvere il mio problema? Io capisco forse il mio problema,ma tra capire che intanto puo essere anche un inizio e crederci veramnte c’e una bella differenza…..mi scusi il mio modo un ‘po caotico e grammaticalmente poco corretto di esprimermi ,ma spero le sia arrivato il concetto….e’ come se le dicessi visto a che punto e’ oggi la mia vita io non posso permettermi di arrossire .

Lettera spedita al sitowww.clinicadellatimidezza.it secondo le modalità prescritte. Leggi il disclaimer.

Gentilissimo,

Non è detto che una persona fisicamente attraente e con un lavoro di successo debba per questo essere meno timida degli altri… Il mondo è pieno di persone capaci di dominare le proprie emozioni e di interagire efficacemente nei rapporti sociali, seppure abbiano avuto un’infanzia difficile, siano nate in un ambiente svantaggiato, non abbiano un aspetto fisico particolarmente gradevole e magari siano sempre state single e disoccupate. Il suo caso è paradossale: proprio perché è stato così fortunato in tutto il resto, lei non può ora ammettere con sè stesso di avere delle insicurezze… Così facendo sta buttando al vento tutte le sue fortune, che forse sente di non meritare del tutto (questo lo si legge fra le righe, ma dovrebbe essere approfondito). Provi a prendersi meno sul serio e a non avere queste aspettative di perfetta efficienza, solo perché in molte cose è stato più fortunato di altri: evidentemente ciò non è bastato. Ogni persona è diversa dall’altra, ogni storia di vita è unica e irripetibile, non si può generalizzare. Giochi di più con l’autoironia e cancelli dalla sua mente le aspettative irrealistiche che ha sulla sua performance sociale: si contenti di fare bene, non cerchi l’eccellenza. Se poi viene, meglio così.

Dr. Walter La Gatta
Clinica della Timidezza

 

Dr. Walter La Gatta
Social

Dr. Walter La Gatta

Psicoterapeuta Sessuologo at Ellepi Associati Ancona - Terni
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui
Dr. Walter La Gatta
Social

About Dr. Walter La Gatta

Si occupa di: . Psicoterapie individuali e di coppia . Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia) . Tecniche di Rilassamento e Ipnosi . Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali. E' responsabile del sito www.clinicadellatimidezza.it Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908 Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un Commento

Un commento

  1. SALVE, IO SONO UNA RAGAZZA DI 21 ANNI. COME IL PROFESSIONISTA CHE VI HA SCRITTO, ANCH’IO PENSO DI ESSERE DIVENTATA TIMIDA E MI IMPAURISCO DI PIU DI FRONTE A CERTE SITUAZIONI RISPETTO A QUALCHE ANNO FA. INOLTRE DA QUANDO SONO PICCOLA HO SEMPRE MANGIATO LE UNGHIE, IN QUESTO ULTIMO PERIODO STO RIFLETTENDO SUI MOTIVI PER CUI CONTINUO A MANGIARLE, BEH MI SEMBRA DI CAPIRE CHE TUTTO STA NELLA GESTIONE DELLE EMOZIONI E IL TUTTO PUO RISALIRE A QUANDO ERO PICCOLA.
    I MIEI SI SONO SEPARATI QUANDO IO AVEVO 4 ANNI, MA NON MI SEMBRA DI AVER MAI SENTITO FORTEMENTE LA MANCANZA DI UN PADRE VICINO, POI MIA MAMMA SI è RISPOSATA. HO SENTITO MOLTO INVECE LA MANCANZA DI MIA SORELLA DA QUANDO SI è SPOSATA,(5 ANNI FA) E A VOLTE ANCHE SE CREDO DI AVER SUPERATO QUANDO MI SOFFERMO A PENSARE CHE LEI NON C E PIU MI VIENE ANCORA OGGI DA PIANGERE. COMUNQUE SONO UN TIPO MOLTO ALLEGRO CHE AMA LA COMPAGNIA LE RISATE E SOPRATTUTTO LA LIBERTà DI PENSIERO NELL’ AMICIZIA,E FORSE QUESTO ANCHE UN PO TROPPO PERCHè PENSO CHE MI IMPEDISCA DI RIUSCIRE AD AVERE UN LEGAME DI AMICIZIA VERAMENTE SERIO, (NON SO PERO SE QUESTO è DOVUTO AL FATTO CHE NON CREDO DI AVER MAI AVUTO UN’ AMICA CON LA A MAIUSCOLA,CHE MI HANNO SEMPRE LEGATA AL LORO PENSIERO O A LORO RIMPROVERANDOMI CHE NON DAVO LORO MOLTO AFFETTO QUANDO INVECE VOLEVO ALLARGARE LE MIE CONOSCENZE E APRIRMI DI MENTE, A PARTE PERSONE A CUI SONO TROPPO LEGATA PERCHè HANNO FATTO TANTO PER ME PERò NON ESISTO SOLO IO….)VABBè QUESTO PIU O MENO è IL MIO PROFILO, IN QUESTI ULTIMI TEMPI I PROBLEMI SONO PER ME COME MURI INVALICABILI E NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE VEDERLI COSI PERCHè INFONDO SI PUO RISOLVERE TUTTO NOOOO????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *