Quando l’ansia sociale viene dai genitori

ansia sociale e bambiniI genitori che soffrono di un disturbo d’ansia sociale possono influenzare moltissimo i figli, secondo un recente studio che ha riguardato un piccolo campione di coppie genitore-figlio, condotto nel Johns Hopkins Children’ s Center e pubblicato online su Child Psychiatry and Human Development.

I ricercatori hanno analizzato le interazioni tra 66 genitori ansiosi e 66 bambini. Tra i genitori, 21 soffrivano di ansia sociale e 45 di altri disturbi d’ansia, tra cui il disturbo d’ansia generalizzata, disturbo da attacchi di panico e il disturbo ossessivo-compulsivo. Alle coppie genitore-figlio è stato chiesto di impegnarsi insieme su due attività: preparare un discorso su sé stessi e replicare disegni sempre più complessi utilizzando un giocattolo dal nome Etch a Sketch. Ai partecipanti venivano dati cinque minuti per ogni attività; le coppie genitore-figlio dovevano lavorare mentre erano ripresi da una telecamera.

Utilizzando una scala da 1 a 5 punti, i ricercatori hanno misurato il calore affettivo dimostrato verso il figlio, le critiche fatte al bambino, l’espressione di dubbi circa le sue prestazioni e la sua capacità di completare l’attività, oltre che la disponibilità a concedere autonomia e casi di eccessivo autoritarismo. Risultato: i genitori che soffrivano di ansia sociale hanno mostrato di esprimere meno calore e affetto verso i loro bambini, li hanno criticati più spesso, esprimendo dubbi circa la loro capacità di svolgere il compito. Si sono inoltre riscontrate differenze significative tra i genitori su come essi controllano l’operato dei figli e sulla loro disponibilità a concedere autonomia.

Visto che i figli di genitori ansiosi hanno già una predisposizione all’ansia che viene loro per via genetica, sarebbe opportuno aiutare i genitori ad essere più adeguati nel rapportarsi con i figli, per evitare che anch’essi sviluppino l’ansia sociale. Come si sa, specialmente in giovane età, questo disturbo potrebbe portare alla depressione, all’abuso di sostanze e allo scarso rendimento scolastico, protraendosi a volte anche nell’età adulta.

Dr. Giuliana Proietti

Fonte:
Trickle-down anxiety: Study examines parental behaviors that create anxious children, Eurekalert

Immagine:
Tina Phillips, Free Digital Photos

Dr. Giuliana Proietti
Seguimi su:

Dr. Giuliana Proietti

Psicoterapeuta Sessuologa at Ellepi Associati | Ancona
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona

Biografia completa della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti
Dr. Giuliana Proietti
Seguimi su:

Latest posts by Dr. Giuliana Proietti (see all)

Altri articoli sull'argomento:

Nuovi antidepressivi
Ansia sociale dermatologica
La terapia cognitivo comportamentale nei disturbi d'ansia
I fobici sociali hanno un'amigdala troppo attiva: ci vuole un po' di ossitocina!
I lunedì non sono così deprimenti come pensiamo
La cleptomania
La punizione corporale non paga
L'età dell'ansia: storia della relazione fra America e tranquillanti
Per prendere buoni voti in matematica basta masticare gomma americana?
Gli avatars aiutano gli scienziati a scoprire i comportamenti umani
Timido? In Gran Bretagna se ne potrebbe occupare il SSN
Quando la timidezza è una strategia
L'automedicazione e l'uso di sostanze
Nella testa delle persone che pensano positivo
Mamma disperata - Consulenza online
Il problema dell'abbandono scolastico (e un possibile rimedio)
Altezza mezza bellezza?
La relazione fra ansia e inquinamento
Fatica nei rapporti sociali - Consulenza online
Ansia e depressione in soggetti eterosessuali e gay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condivisioni

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi