• Online dal 2002, Per fare della timidezza un punto di forza.

L’educazione benevola: bambini felici, genitori sereni

bambini

Come rendere felici i bambini, educandoli nel contempo in modo corretto? Quale genitore non si è chiesto quale potrebbe essere questo segreto? L’educazione benevola è soprattutto un atteggiamento. Secondo recenti ricerche, il cervello umano si sviluppa in modo ottimale quando i genitori mostrano rispetto ed empatia verso  il bambino. Al contrario, lo stress,…

Continua

Gli introversi possono avere altri modi per esprimersi

introversi

In molti paesi occidentali, l’estroversione, la socievolezza, la loquacità, e la capacità di convincere gli altri sono considerati requisiti per il successo e la felicità. In tali culture gli introversi sembrano non avere spazio, sembrano persone prive di mezzi per esprimersi. Questi “senza voce” sono persone che ingiustamente vengono sottovalutate, non apprezzate, non riconosciute.…

Continua

L’importanza del compagno di giochi in età prescolare

compagno di giochi

Un nuovo studio, pubblicato online sul Journal of Personality and Social Psychology, conferma che la personalità si modella in base agli stimoli ambientali,  e non solo in base ai geni. “La nostra scoperta riguarda il fatto che i tratti di personalità siano ‘contagiosi’ tra i bambini, e questo contraddice il presupposto comune che la personalità sia…

Continua

Fare a turno: una competenza che si impara dopo i 5 anni

5 anni

La Dr.ssa Alicia Melis, assistente di scienze comportamentali presso l’Università di Warwick nel Regno Unito ha recentemente pubblicato i risultati di uno studio condotto dal suo team sulla rivista Psychological Science. Lo studio riguarda il concetto di “fare a turno”, un’abilità sociale che gli esseri umani imparano dopo i 5 anni…

Continua

Bambini con viso poco attraente: reazioni degli adulti

bambini brutti

La bellezza del viso può suscitare un trattamento preferenziale a partire dalla prima infanzia (Langlois et al., 2000), sia da parte dei genitori (Langlois, Ritter, Casey, e Sawin, 1995) sia da parte degli estranei (Stephan e Langlois, 1984). La capacità degli adulti di giudicare la bellezza dei neonati è altamente affidabile e coerente…

Continua

Bambini timidi, cause della timidezza e ruoli di genere

bambini timidi

Esistono differenze di genere nella timidezza? I maschi e le femmine sono timidi in modo diverso? La timidezza rappresenta un fattore di rischio maggiore per lo sviluppo psicosociale dei maschi rispetto alle femmine? Queste sono le domande che vengono sollevate in un recente studio di Doey et al. (2013) dal titolo Bashful boys and…

Continua

Il disturbo d’ansia sociale

ansia sociale

Il disturbo di ansia sociale consiste in paura, apprensione, preoccupazioni, nei confronti di situazioni sociali o di situazioni in cui ci si sente valutati dagli altri. [Schlenker BR, Leary MR, 1982]. L’esperienza dell’ansia sociale può variare molto da individuo a individuo, sia in frequenza, sia in gravità dei sintomi.  [Alden LE,…

Continua

Le competenze comunicative e i bambini timidi

abilità sociali bambini timidi

I bambini diventano competenti a livello sociale e comunicativo nel corso del loro sviluppo, in particolare per quanto riguarda la comprensione del linguaggio non letterale, come nel caso dell’ironia (Mewhort-Buist & Nilsen, 2013). Ci sono prove tuttavia che per l’acquisizione di queste forme avanzate di pensiero siano fondamentali le relazioni tra pari e l’interazione sociale (Banerjee,…

Continua

Insegnare le abilità sociali

abilità sociali

L’OMS [WHO. Mental health action plan 2013-2020. Geneva: WHO Document Production Services; 2013] definisce la salute mentale come uno stato di benessere in cui l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni…

Continua

Investire sulla scuola dell’infanzia

scuola

Un nuovo studio pubblicato su Biological Psychiatry  si occupa degli ambienti scolastici frequentati dai bambini nella loro prima infanzia, per cercare di capire se l’ambiente influisce, positivamente o negativamente, sullo sviluppo cerebrale. L’ambiente frequentato da bambini sembra infatti avere degli effetti duraturi sullo sviluppo del cervello. E’ dunque fondamentale identificare le strategie…

Continua

I traumi dell’infanzia sono anche indiretti

attentato

I bambini e gli adolescenti possono ammalarsi del disturbo post traumatico da stress anche quando non vivono un evento traumatico in prima persona. Uno studio norvegese, condotto presso la Uni Research di Bergen, mostra che l’attacco terroristico subito il 22 Luglio 2011 ha influenzato la salute di molti ragazzi norvegesi:…

Continua

I bambini piccoli sono razzisti?

Circa un paio di anni fa, una ricercatrice dell’Università di Washington che si occupa dello sviluppo dei comportamenti sociali nei bambini (es. gentilezza e generosità) notò qualcosa di strano: a 15 mesi di età i bambini sembravano più inclini a condividere i giocattoli o a rapportarsi con alcuni ricercatori rispetto…

Continua

Bambini difficili e diagnosi psichiatriche

bambino difficile

In passato, i bambini che non andavano bene a scuola sarebbero stati definiti semplicemente come dei poco di buono:  pigri , ribelli , incorreggibili… O semplicemente stupidi. Per cercare di riportarli sulla retta via si sarebbe probabilmente usata la strada della disciplina e delle punizioni, attraverso umiliazioni, accuse , botte…

Continua