• Online dal 2002, Per fare della timidezza un punto di forza.

Bertrand Russel: la conquista della felicità 1

La conquista della felicità

Bertrand Russell (1872-1970)  era un aristocratico gallese, notissimo per aver ricevuto il premio Nobel per la letteratura, ma anche famosissimo filosofo, logico e matematico. Fu un autorevole esponente del movimento pacifista e un divulgatore della filosofia. A lui ed al suo impegno per il rispetto dei diritti umani è stato…

Continua

La noia

noiaQuando si parla di “noia” si intende il senso di malessere e di disgusto che viene dall’assenza reale (o presunta) di stimoli interessanti, dalla ripetizione monotona degli stessi eventi o situazioni, dalla sensazione che il tempo non passi mai.

Nella definizione di A. Clancier (1977), la noia è caratterizzata da un’attesa vaga di qualche cosa e dalla incapacità di tollerare questa attesa. Malgrado il senso di insoddisfazione e di infelicità che produce, la noia non alimenta la ricerca di stimoli diversi, per soddisfare altri desideri: nello stato di noia essi non vi sono desideri identificabili. Continua

La noia? Molto utile!

bambino annoiato

Quando si è annoiati, non si riesce più a concentrare la propria attenzione sul mondo esterno. Alcuni studi hanno scoperto che queste modificazioni nell’attenzione ostacolano le aree del cervello che sono associate all’autocontrollo e all’elaborazione della visione e del linguaggio (1). Di conseguenza, si la sensazione che il cervello sia…

Continua

Noia, noia, noia…..

noia

La prossima volta che vi annoiate durante una interminabile domenica pomeriggio, pensate alla nuova ricerca di John Eastwood e colleghi, che dimostra quanto la noia abbia veramente poco a che fare con la mancanza di stimoli esterni e quanto sia invece dovuta alla mancanza di contatto con il proprio mondo…

Continua