• Online dal 2002, Per fare della timidezza un punto di forza.

Gli introversi possono avere altri modi per esprimersi

introversi

In molti paesi occidentali, l’estroversione, la socievolezza, la loquacità, e la capacità di convincere gli altri sono considerati requisiti per il successo e la felicità. In tali culture gli introversi sembrano non avere spazio, sembrano persone prive di mezzi per esprimersi. Questi “senza voce” sono persone che ingiustamente vengono sottovalutate, non apprezzate, non riconosciute.…

Continua

L’importanza del compagno di giochi in età prescolare

compagno di giochi

Un nuovo studio, pubblicato online sul Journal of Personality and Social Psychology, conferma che la personalità si modella in base agli stimoli ambientali,  e non solo in base ai geni. “La nostra scoperta riguarda il fatto che i tratti di personalità siano ‘contagiosi’ tra i bambini, e questo contraddice il presupposto comune che la personalità sia…

Continua

Insegnare le abilità sociali

abilità sociali

L’OMS [WHO. Mental health action plan 2013-2020. Geneva: WHO Document Production Services; 2013] definisce la salute mentale come uno stato di benessere in cui l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni…

Continua

Investire sulla scuola dell’infanzia

scuola

Un nuovo studio pubblicato su Biological Psychiatry  si occupa degli ambienti scolastici frequentati dai bambini nella loro prima infanzia, per cercare di capire se l’ambiente influisce, positivamente o negativamente, sullo sviluppo cerebrale. L’ambiente frequentato da bambini sembra infatti avere degli effetti duraturi sullo sviluppo del cervello. E’ dunque fondamentale identificare le strategie…

Continua

Non sempre il coinvolgimento scolastico dei genitori è positivo

compiti

Da diverso tempo i genitori sono entrati nella scuola: essi vengono infatti coinvolti negli incontri periodici con gli insegnanti, fanno volontariato, aiutano i figli a fare i compiti, ecc. Fino ad ora poche ricerche si sono interessate a questa particolare area di studio, ma recentemente ne è stata pubblicata una…

Continua

Per i bambini un problema condiviso è come un problema dimezzato

bambina a scuola

L’esperienza di essere vittima di bullismo a scuola è particolarmente dannosa per la salute psicologica di tutti gli studenti, ma un nuovo studio ha scoperto che tale effetto è in particolare grave nelle bambine che non trovano sostegno sociale né negli adulti, né nei coetanei. Lo studio, condotto dal Dr.…

Continua

Classi separate per maschi e femmine? Non per motivi scientifici!

scuola

Non ci sono basi scientifiche per fare classi separate fra maschi e femmine nelle scuole, secondo Lise Eliot della Chicago Medical School. Il suo studio mette infatti in evidenza i difetti fondamentali nelle argomentazioni addotte dai sostenitori della formazione separata per maschi e femmine. La Eliot mostra nel suo studio…

Continua