Al limite della sopportazione – Consulenza online


Consulenza online Walter La Gatta

ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO

Ultimo Aggiornamento: Mag 16, 2020 @ 22:18

È la prima volta che scrivo una lettera di questo genere e questo significa per me che sono arrivato al limite della sopportazione del mio problema. In breve penso di soffrire di depressione da circa quattordici anni, vivo ciclicamente periodi sempre più lunghi di pochissima voglia di “vivere”, faccio fatica alzarmi al mattino, sono sempre stanco e dolorante, mi sento sempre triste e insoddisfatto, evito nel limite del possibile la mia relazione con i miei familiari e parenti, evito del tutto situazioni esterne che potrebbero mettermi in stati di ansia o fobia sociale che mi colpiscono periodicamente, insomma una gran sofferenza quotidiana! …

Purtroppo sono consapevole della causa e me ne vergogno perché mi sembra agli occhi degli altri “ridicola”. Ho sempre avuto un rapporto con mio padre molto conflittuale fin da giovane, all’età di ventitré anni ho avuto la possibilità di arruolarmi nell’Arma dei Carabinieri e ho svolto servizio per un anno, dopodiché ho avuto l’occasione di fare firma e procedere in una rafferma di altri quattro anni. Arrivo al dunque: ho chiesto consiglio a mio padre, ricordo perfettamente quel giorno, non mi ha guardato neanche in faccia e ha sussurrato con voce disprezzante un commento sull’idea mia di seguire questa strada nell’Arma anziché studiare e andare all’università … ho firmato la mia domanda di congedo e anche la mia condanna, tutti i giorni penso e mi pento amaramente di averlo fatto, è diventata un’ossessione quotidiana, ho cambiato diversi e svariati lavori (nonostante i vari successi ottenuti in tutti), ho vissuto all’estero per anni cercando di “fuggire” dall’Italia evitando di “vedere” il mondo dell’Arma, sono convinto che quella strada e tipo di carriera fosse il mio destino, ho avuto l’occasione di provarla (cosa per altro che non è facile per ragazzi del nord) e non ho accettato su un consiglio di una persona, mio padre! Vorrei morire, mi reputo una persona intelligente e anche di bell’aspetto, avrei occasione per avere tanti amici e faccio di tutto per nascondere questo stato di malessere, non ho mai avuto una ragazza perché so che non mi sopporterebbe … rimango senza parole, purtroppo devo rassegnarmi e convivere con tutto ciò e soffrire … grazie per l’attenzione buon lavoro.

Chiedi consulenza online

Informati anche sulla Consulenza Telefonica Gratuita del Giovedì

A10

Gentilissimo,

Lei non è chiaramente contento di se stesso, né della sua vita, ma sarebbe sbagliato cercare a tutti i costi un responsabile della sua situazione attuale. Sicuramente, infatti, suo padre non le avrà dato questo unico consiglio nella vita e sicuramente ai suoi consigli lei avrà risposto più e più volte di no… Dunque, poiché la firma su quel foglio l’ha messa lei e l’ha messa quando ormai era una persona matura e consapevole, ciò che deve fare è semplicemente assumersene la responsabilità.

Guardare al passato e alle occasioni mancate non la condurrà da nessuna parte, così come tentare di fuggire da se stesso, cambiando lavoro o lasciando il suo Paese d’origine.

Provi a valutare, magari insieme a qualche esperto di orientamento, le sue potenzialità, le sue risorse, le sue competenze, i suoi punti di forza (così come le sue vulnerabilità, che fanno parte di lei e che non si possono oscurare), cerchi di darsi degli obiettivi e poi si impegni a realizzarli nel lavoro che sceglierà.

Quanto al discorso della ragazza, che lei non si cerca perché “è sicuro” che dopo la ragazza non la sopporterebbe… Da che cosa nasce questa sua “sicurezza”? Se nasce da molteplici esperienze ok, se nasce dalla sua fantasia o dal suo pessimismo, questa sua “certezza”  non va tenuta, ovviamente, nella minima considerazione…

Cordialmente,

Dr. Walter La Gatta

Walter La Gatta
psicologo psicoterapeuta sessuologo
ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO

su Facebook

Visita il nostro canale YouTube
Visita il nostro Canale YouTube!


Immagine: Voltaire

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.