L'ansia sta aumentando con il Covid?

Ansia: sta aumentando con il Covid? Che fare

Terapie online Dr. Giuliana Proietti

Dr. Giuliana Proietti - Tel. 347 0375949
Psicoterapeuta Sessuologa

ANCONA ROMA CIVITANOVA MARCHE FABRIANO
e Via Skype

Ultimo Aggiornamento: Gen 21, 2022 @ 13:44

Cosa è l’ansia?

L’ansia è un’emozione del tutto fisiologica, che ci aiuta a riconoscere i pericoli e a trovare soluzioni. Nella sua forma sana, l’ansia ci aiuta a motivarci e a  lavorare al massimo della forma.

Quando l’ansia non è sana?

Non è sana quando cresce a dismisura e diventa invalidante. In generale, si ritiene che l’ansia non sia “normale” quando dura per giorni dopo un determinato evento stressante, o quando interferisce pesantemente nella vita di una persona, limitandone le attività.

A17

Quale è il più comune disturbo d’ansia?

Il più comune disturbo d’ansia è la fobia sociale, che è l’estrema paura di essere giudicati dagli altri. C’è anche il disturbo da attacchi di panico e il disturbo d’ansia generalizzato, definito come una preoccupazione persistente e poco realistica.

Quali sono i sintomi tipici dell’ansia?

Tutti i disturbi d’ansia hanno un comune denominatore: a differenza della depressione, che è caratterizzata da un forte stato di tristezza, gli ansiosi sentono soprattutto la paura, con sintomi come insonnia, palpitazioni e mal di testa.

Quando si sviluppa l’ansia?

Quasi tre quarti degli adulti che soffrono di ansia sviluppano i sintomi in età giovanile.

Perché, anche prima del Covid, l’ansia era così diffusa?

Perché, anche prima del Covid, vi era la sensazione che il mondo non fosse così sicuro come in passato, e questo creava ansia. Vi erano già serie preoccupazioni per i rischi ambientali, la sicurezza del posto di lavoro, le problematiche, molto diffuse, a livello di coppia, le separazioni e i divorzi, la difficoltà di allevare i figli.

 

Giuliana Proietti

Seguimi su Twitter

twitter cdt

Cosa è successo con il Covid?

A dicembre 2019, nella città di Wuhan, in Cina, sono stati segnalati casi insoliti di pazienti con polmonite causata dal nuovo Coronavirus (COVID-19) e, da allora, la diffusione del virus è diventata rapidamente una minaccia per la salute globale. Ci sono state diverse malattie virali negli ultimi 20 anni, tra cui la sindrome respiratoria acuta grave (SARS) nel 2003, il virus dell’influenza con il sottotipo H1N1 nel 2009, la sindrome respiratoria mediorientale (MERS) nel 2012 e il virus Ebola nel 2014, ma nessuna aveva destato tanta preoccupazione come il Covid 19.

Cosa è il Covid 19?

Il COVID-19 è un nuovo ceppo di coronavirus, virus che causa malattie che vanno dal raffreddore a malattie più gravi come SARS e MERS. I sintomi dell’infezione da Coronavirus includono febbre, brividi, tosse, mal di gola, mialgia, nausea e vomito e diarrea. I casi gravi della malattia possono portare a insufficienza cardiaca e respiratoria, sindrome respiratoria acuta o persino morte.

Il Covid 19 ha avuto un effetto sulla salute mentale delle persone?

Sicuramente. Oltre agli impatti fisici, il COVID-19 ha avuto gravi effetti sulla salute mentale delle persone. Durante l’epidemia di virus è stata osservata un’ampia gamma di problemi psicologici, a livello individuale, comunitario, nazionale e internazionale. A livello individuale, si è osservato che  le persone sperimentano la paura di ammalarsi, di morire, di sentirsi impotenti di fronte a questa grave minaccia.

A livello di comunità il Covid ha avuto un effetto dannoso sulla salute mentale di intere popolazioni, in particolare le più fragili. Crisi sanitarie come la pandemia da COVID-19 portano a importanti cambiamenti psicologici, non solo negli operatori sanitari, ma anche nei cittadini, e tali cambiamenti psicologici sono provocati da paura, ansia, depressione o insicurezza.

Ti piacerebbe saperne di più su Freud e la Psicoanalisi?
Segui il nostro mini corso in 10 lezioni

Cosa ci dice in merito la ricerca?

Le ricerche suggeriscono che le persone tenute in isolamento e in quarantena sperimentano livelli significativi di ansia, rabbia, confusione e stress [ Brooks SK et al., 2020]. In generale, tutti gli studi che hanno esaminato i disturbi psicologici durante la pandemia da COVID-19 hanno riportato che gli individui affetti mostrano diversi sintomi di traumi mentali, come stress emotivo, depressione, affaticamento, sbalzi d’umore, irritabilità, insonnia, deficit di attenzione disturbo da iperattività, stress post-traumatico e rabbia [ Rubin GJ, Wessely S., 2020 ].

La ricerca ha anche dimostrato che l’esposizione frequente ai media può causare angoscia [ Neria Y, Sullivan GM., 2011]. Tuttavia, nella situazione attuale, è difficile prevedere con precisione le conseguenze psicologiche ed emotive del COVID-19. Studi condotti in Cina, il primo Paese colpito da questa recente diffusione del Virus, mostrano che la paura delle persone per la natura sconosciuta del Virus può portare a disturbi mentali [ Shigemura J,  et al., 2020 ].

A causa della patogenicità del virus, del tasso di diffusione e del conseguente elevato tasso di mortalità, il COVID-19 può influire sulla salute mentale degli individui in diversi strati della società, dai pazienti infetti. agli operatori sanitari, alle famiglie, ai bambini , agli studenti, ai pazienti con disturbi psicologici e persino lavoratori di altri settori [ Ryu S, Chun BC, 2020; Chen Q,  et al., 2020 ].

L’evidenza suggerisce che gli individui possono sperimentare sintomi di psicosi, ansia, traumi, pensieri suicidi e attacchi di panico [ Salute mentale e considerazioni psicosociali durante l’epidemia, OMS 2020].

Il COVID-19 è un virus nuovo e inesplorato e  pertanto la sua rapida trasmissione, il suo alto tasso di mortalità e le preoccupazioni per il futuro generano ansia [ Banerjee D., 2020].

Essere in ansia per il Coronavirus rende più debole il sistema immunitario?

Si. L’ansia, quando è al di sopra del normale, indebolisce il sistema immunitario dell’organismo e di conseguenza aumenta il rischio di contrarre il virus [ Salute mentale e considerazioni psicosociali durante l’epidemia, OMS 2020].

Terapia di coppia

COSTO DELLA TERAPIA
Online 60 euro, via Skype o Whatsapp
Torneremo in presenza dal 15 Ottobre 2021
Richiesti Green Pass e  Mascherina

Leggi anche:  Il rosso è il colore della seduzione?

Il problema dipende anche dalla comunicazione pubblica sul virus?

Senz’altro. La ricerca mostra che le persone che seguono maggiormente le notizie sul COVID-19, sperimentano più ansia [ Salute mentale e considerazioni psicosociali durante l’epidemia, OMS 2020].

La maggior parte delle notizie pubblicate su COVID-19 sono angoscianti e talvolta sono associate a notizie false, motivo per cui i livelli di ansia aumentano quando una persona è costantemente esposta alle notizie COVID-19 [ Moghanibashi-Mansourieh A., 2020].

La disinformazione e le false notizie sul COVID-19 possono esacerbare i sintomi depressivi nella popolazione generale [ Zhou SJ, et al. 20202].

Cosa può ridurre i livelli di ansia?

Si è visto che le informazioni più recenti e più accurate, come il numero di persone che sono migliorate o guarite e il progresso di farmaci e vaccini, possono ridurre notevolmente i livelli di ansia [ Wang C, et al. 2020]. A questo proposito, i professionisti della salute mentale raccomandano di promuovere comportamenti sani, evitare l’esposizione a notizie negative e utilizzare metodi di comunicazione alternativi come i social network e le piattaforme di comunicazione digitale per prevenire l’isolamento sociale [ Banerjee D. , 2020].

 SCEGLI UNO PSICOLOGO DEL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE
clinica della timidezza

Giuliana Proietti - Walter La Gatta

ANCONA - ROMA - FABRIANO - CIVITANOVA MARCHE - TERNI
& Via Skype

Dr. Giuliana Proietti Tel. 347 0375949
Dr. Walter La Gatta Tel. 348 3314908

COSTO DELLA TERAPIA
Online 60 euro, via Skype o Whatsapp
Torneremo in presenza dal 15 Ottobre 2021
Richiesti Green Pass e  Mascherina

 

 

Quali popolazioni ha colpito maggiormente il Covid 19, sul piano mentale?

Il Covid 19 ha colpito anzitutto le popolazioni con condizioni di salute più precarie. Nei paesi sottosviluppati e in via di sviluppo le condizioni epidemiche del COVID-19 hanno prodotto maggiori effetti psicologici sulla popolazione, dato che questi paesi erano già  stati colpiti da molte altre malattie infettive. L’incertezza sullo stato di salute, e l’inefficienza sanitaria in queste comunità hanno aumentato il senso di vulnerabilità con notevoli effetti psicologici.

Sono più a rischio gli uomini o le donne?

I risultati di studi epidemiologici precedenti hanno mostrato che le donne sono a più alto rischio di depressione [ Lim GY, et al. 2018] stress e disturbo post-traumatico da stress rispetto agli uomini [ Sareen J, Erickson  et al. 2013]. In studi recenti, la prevalenza di ansia, depressione e stress durante la pandemia di COVID-19 ha dimostrato di essere maggiore nelle donne rispetto agli uomini [ Moghanibashi-Mansourieh A. , 2020, Zhou SJ, et al, 2020, Liu D,  et al, 2020, Wang Y,  et al., 2020].

Quale fascia di età risulta più colpita?

L’invecchiamento aumenta il rischio di infezione e mortalità da COVID-19, tuttavia, i risultati degli studi esistenti mostrano che durante la pandemia i livelli di ansia, depressione e stress sono significativamente più elevati nella fascia di età compresa tra 21 e 40 anni. La ragione principale di ciò sembra essere che questa fascia di età è preoccupata per le conseguenze future e le sfide economiche causate dalla pandemia, poiché sono forza lavoro attiva e quindi maggiormente colpita da eventuali licenziamenti e chiusure di attività [ Moghanibashi-Mansourieh A., 2020, Ahmed MZ,  et al. 2020, Huang Y, Zhao N. , 2020].

Si può anche prevedere, in base a studi passati, una maggiore ansia tra i giovani, dovuta al loro maggiore accesso alle informazioni attraverso i social media, che possono ugualmente causare stress [ Cheng C,, 2014].


Seguici anche sui Social!

Psicoterapeuti Clinica della Timidezza

PAGINE FACEBOOK

Dr. Giuliana Proietti Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa
Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta Sessuologo
Clinica della TimidezzaCanale YouTube Per fare della Timidezza un Punto di Forza

Seguici su Twitter

twitter cdt

Il livello di cultura influenza lo stress?

Durante la pandemia di COVID-19, le persone con livelli di istruzione più elevati avevano livelli maggiori di ansia, depressione e stress. Secondo studi recenti, durante la pandemia da COVID-19 esiste un’associazione tra i livelli di istruzione e i livelli di ansia e depressione [ Cheng C,, 2020, Wang Y,  et al., 2020].

Secondo uno studio condotto in Cina, la maggiore prevalenza di sintomi mentali tra le persone con livelli di istruzione più elevati è probabilmente dovuta all’elevata consapevolezza di sé e del proprio stato di salute [ Zhang Y,  et al. 2020].

Chi è stato colpito in famiglia dal Covid mostra un maggiore livello di ansia?

Si, i livelli di ansia sono significativamente più alti nelle persone con almeno un membro della famiglia, un parente o un amico con la malattia COVID-19 [ Wang C, , 2020 ].

Precedenti lavori di ricerca avevano dimostrato che la storia medica e le malattie croniche sono associate ad un aumento dei livelli di disagio psicologico [ Wang C, , 2020 ]. Le persone che hanno una storia di problemi medici e soffrono anche di cattive condizioni di salute possono sentirsi più vulnerabili a una nuova malattia [ Hatch R,  et al 2018].

Cosa dovrebbero fare i Governi per limitare lo stress e l’ansia nella popolazione?

I governi e i funzionari sanitari dovrebbero fornire informazioni accurate sullo stato della pandemia, confutare le false notizie in modo tempestivo e ridurre l’impatto della disinformazione sullo stato emotivo del pubblico in generale. Queste attività di alto livello si traducono in un senso di sicurezza pubblica e potenziali benefici psicologici.

Quale è il momento più difficile per la popolazione durante una pandemia?

È probabile che l’aumento del numero di infezioni e mortalità influisca sui sintomi della depressione e dell’ansia. Durante l’epidemia di H1N1, l’ansia ha raggiunto il punto più alto al culmine dell’epidemia ed è diminuita con il suo declino [ Liao Q,  et al, 2014].



Guarda tutti i papers e i video dei nostri Convegni e Webinar

Convegni e Webinar

Che fare?

In meno di pochi mesi, la pandemia di COVID-19 ha creato uno stato di emergenza a livello globale. Questo virus contagioso non solo ha sollevato preoccupazioni per la salute pubblica in generale, ma ha anche causato una serie di disturbi psicologici. Pertanto, nell’attuale crisi, è fondamentale identificare gli individui più inclini a disturbi psicologici in modo che, con strategie adeguate, tecniche psicologiche e interventi appropriati, la salute mentale della popolazione generale sia preservata e migliorata. Ecco qualche consiglio pratico:

  • Esercizio fisico: il legame tra attività fisica e salute mentale è quasi inconfutabile. Non solo allevia le tensioni accumulate, ma insegna al cervello come resistere all’ansia. L’esercizio fisico impegna gli stessi circuiti dello stress mentale: il cuore batte più velocemente, la pressione del sangue aumenta. Nel corso del tempo, l’esercizio fisico sembra  allenare il corpo a gestire questi cambiamenti, in modo che quando l’ansia colpisce, il corpo può dire: ‘OK, è esattamente come quando vado a fare jogging. So come affrontare questa situazione”. L’esercizio fisico ottimale deve essere anzitutto regolare ed impegnare almeno trenta minuti di allenamento, tre o più giorni la settimana.
  • La dieta:  una ricerca australiana (Gómez-Pinilla) ha scoperto che le donne che utilizzano una dieta con cibi integrali, molta frutta, verdura, cereali integrali, carne magra e pesce, hanno il 32 per cento in meno di probabilità di manifestare ansia. Mangiare troppo e mangiare sbagliato produce un effetto di infiammazione che potrebbe causare disturbi anche a livello mentale.
  • Evitare stimolanti. La caffeina può aumentare l’ansia e scatenare attacchi di panico. La maggior parte delle persone sorseggia il caffè senza rendersi conto che questo alimento aumenta il battito cardiaco e la pressione sanguigna.
  • Le tecniche di rilassamento sono efficaci in tanti aspetti della vita, ma sono particolarmente efficaci nei disturbi d’ansia generalizzati: yoga, meditazione e ipnosi hanno tutti dimostrato di essere utili, come la respirazione profonda, l’ascolto di musica rilassante, e il massaggio. Quando si è stressati, si respira superficialmente, il che attiva il sistema nervoso simpatico e innesta la reazioni  di “attacco o fuga”‘. Inspirare ed espirare più profondamente attiva la risposta del sistema nervoso parasimpatico, permettendo il rilascio di endorfine, che possono essere considerate un ottimo rimedio contro la risposta biologica allo stress.
  • Distrarsi. Pensare sempre alla malattia, ai contagi, ai morti non aiuta a diminuire l’ansia. Se ci si rende conto di essere troppo stressati, il consiglio è quello di distrarsi, con delle buone letture, il giardinaggio, l’ascolto della musica, la pittura e con qualsiasi altra cosa capace di riportare benessere e serenità.

Per evitare di precipitarsi all’Ospedale per un attacco di panico, visti anche i problemi che la pandemia comporta sugli ospedali, è bene che le persone siano informate su questi disturbi e sappiano tenere l’ansia maggiormente sotto controllo.

Fonte principale: Salari, N., Hosseinian-Far, A., Jalali, R. et al. Prevalence of stress, anxiety, depression among the general population during the COVID-19 pandemic: a systematic review and meta-analysis. Global Health 16, 57 (2020). https://doi.org/10.1186/s12992-020-00589-w

Dr. Giuliana Proietti

Immagine: Freepik


Ultimo Aggiornamento: Gen 21, 2022 @ 13:44

20 anni Clinica della Timidezza

Visita anche Psicolinea | Clinica della Coppia

About

consulenza gratuita

Consulenza psicologica gratuita del giovedì e consulenza online

Consulenza psicologica gratuita del giovedì e consulenza online CONSULENZA PSICOLOGICA VIA TELEFONO, di  GIOVEDI’ (Servizio gratuito) dalle 9.00 alle 18.00 ...
Leggi Tutto
Terapia per attacchi di panico

Terapia per Attacchi di Panico

TERAPIA PER ATTACCHI DI PANICO ANCONA FABRIANO CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE Molte ricerche hanno dimostrato che la terapia cognitivo ...
Leggi Tutto
Psicoterapeuti Ancona

Psicoterapeuti Ancona, anche via Skype

PSICOTERAPEUTI ANCONA, ANCHE VIA SKYPE! Ad Ancona siamo nella zona dell'Ospedale Regionale di Torrette, una località facile da raggiungere con ...
Leggi Tutto
Terapia sessuale e sessuologia

Terapia Sessuale e Sessuologia Ancona

TERAPIA SESSUALE E SESSUOLOGIA ANCONA La terapia sessuale e la sessuologia sono gli strumenti attraverso i quali, in caso di ...
Leggi Tutto
Terapia Ansia Ancona

Terapia Ansia Ancona

TERAPIA ANSIA - ANCONA I disturbi d'ansia riguardano l'essere eccessivamente e costantemente preoccupati per qualcosa, gli attacchi di panico, i ...
Leggi Tutto
Terapia per la Timidezza

Terapia per la Timidezza a Ancona

TERAPIA PER LA TIMIDEZZA A ANCONA La terapia per la timidezza è principalmente psicologica, perché la timidezza non è una ...
Leggi Tutto
Dr. Walter La Gatta Skype

Dr. Walter La Gatta Psicoterapeuta Sessuologo CV

Dr. Walter La Gatta Psicoterapeuta Sessuologo CV Il Dr. Walter La Gatta si è laureato in psicologia a Padova, svolge ...
Leggi Tutto
Dr. Giuliana Proietti

Curriculum e Info Dr. Giuliana Proietti

Curriculum e Info Dr. Giuliana Proietti Curriculum e Info Dr. Giuliana Proietti FORMA SINTETICA Sono una psicoterapeuta sessuologa (laurea in ...
Leggi Tutto
Clinica della Timidezza

Prima volta su Clinica della Timidezza?

Prima volta su Clinica della Timidezza? TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE SULLA CLINICA DELLA TIMIDEZZA... E' QUI, IN QUESTA PAGINA! ...
Leggi Tutto
Psicoterapeuti Clinica della Timidezza

Terapeuti Ancona, Fabriano, Terni, Roma, Civitanova Marche

TERAPEUTI ANCONA FABRIANO TERNI ROMACIVITANOVA MARCHE  Conosci i Terapeuti della Clinica della Timidezza Dott.ssa Giuliana Proietti e  Dr. Walter La ...
Leggi Tutto

Contatti

CONTATTI SUGGERIMENTI GENERALI SU Come scegliere un terapeuta Spesso è difficile orientarsi fra le varie tipologie di intervento psicoterapeutico più ...
Leggi Tutto
Clinica della Timidezza: la consulenza online

Clinica della Timidezza: consulenza online

CLINICA DELLA TIMIDEZZA:  LA CONSULENZA ONLINE E' molto frequente sentirsi senza risorse personali per affrontare i problemi della vita: stress, ...
Leggi Tutto
Archivio Storico della Consulenza online 1

ARCHIVIO STORICO | CONSULENZA ONLINE

ARCHIVIO STORICO | CONSULENZA ONLINE In questa pagina troverete l'Archivio storico di tutte le richieste di Consulenza online effettuate alla ...
Leggi Tutto
Consulenza psicologica e Terapie online via Skype

Consulenza psicologica e Terapie online via Skype

Consulenza psicologica e Terapie online via Skype E' possibile ricevere consulenza o sostegno psicologico a distanza VIA SKYPE In questo ...
Leggi Tutto

Dr. Giuliana Proietti

Psicoterapeuta Sessuologa

● Attività professionale a Ancona, Roma, Fabriano, Civitanova Marche
● Terapie online Via Skype, Zoom, Teams e Whatsapp
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 anche via whatsapp

Email g.proietti@psicolinea.it

Sito web : www.giulianaproietti.it

Biografia della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram