Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione

Derealizzazione e depersonalizzazione

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO?
SCEGLI IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA

ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE e Via SkypeANCONA – TERNI – CIVITANOVA MARCHE
& Via Skype

Gli attacchi di panico sono rappresentati da una crisi acuta e improvvisa di terrore, di durata limitata.

Secondo i “Criteri per la diagnosi” del DSM-5 (2013), il manuale degli psichiatri americani, un attacco di panico si presenta come un momento preciso di intensa paura o disagio, durante il quale si avvertono quattro (o più) dei seguenti sintomi , che si sviluppano improvvisamente e raggiungono il picco in massimo 10 minuti. Essi sono:

  • palpitazioni, cardiopalmo, o tachicardia
  • sudorazione
  • tremori fini o grandi scosse
  • dispnea o sensazione di soffocamento
  • sensazione di asfissia (mancanza d’aria)
  • dolore o fastidio al petto
  • nausea o disturbi addominali
  • sensazioni di sbandamento, di instabilità, di testa leggera o di svenimento
  • derealizzazione (sensazione di irrealtà) o depersonalizzazione (essere distaccati da sé stessi)
  • paura di perdere il controllo o di impazzire
  • paura di morire
  • parestesie (sensazioni di torpore o di formicolio)
  • brividi o vampate di calore.

Tra i vari sintomi, come si vede, ci sono quelli della depersonalizzazione e derealizzazione, di cui poco si parla, in quanto si tratta di sintomi spesso associati a gravi problemi psichiatrici.

Invece, tali fenomeni possono capitare anche a persone ‘normali’, alle prese con un attacco di panico, uno spavento, uno stress o uno stato di affaticamento intenso.

Nella derealizzazione il soggetto ha come la sensazione di non essere reale, né lui né ciò che lo circonda e ha l’impressione che tutto intorno a sé ci sia una luce diffusa, una nebbia, che alterano il senso della realtà.

Nella depersonalizzazione, il soggetto sente di essere come fuori dal suo corpo, distaccato da esso, lontano. In alcuni casi si può avere la sensazione di cadere nel vuoto, di vedere un tunnel, di sentire il proprio corpo cambiare forma, allargarsi o restringersi, per poi tornare alla normalità, o ancora avere allucinazioni visive ed uditive.

Ad alcune persone può capitare di guidare e, ad un certo punto, non ricordarsi più cosa stessero facendo, il percorso fino a quel momento effettuato. Ad altri può capitare, durante una conversazione, di rendersi conto di non aver capito niente di ciò che il proprio interlocutore stava dicendo…

Tutte queste sensazioni capitano non solo durante gli attacchi di panico, ma anche negli stati di affaticamento intenso, soprattutto negli adolescenti, magari durante un esame difficile.

Alcune persone si spaventano molto di questa specie di ‘trances’ involontarie provate durante l’attacco di panico e questo non fa che acuire e prolungare lo stato di terrore in cui si precipita durante e dopo la fine dell’attacco.

Per questo motivo è bene conoscere questi sintomi ed imparare a ri-conoscerli, in se stessi e negli altri, al fine di tranquillizzarsi o tranquillizzare, sapendo che ciò che si prova fa parte della sindrome ansiosa che genera l’attacco di panico: non si sta realmente rischiando di impazzire o di morire, è “solo” un attacco di panico…

CONSIGLI PER SUPERARE UN ATTACCO DI PANICO:

# 1. Rilassati
Rilassati facendo respiri lenti, profondi e completi. Calmati ricordando che stai “solo” avendo un attacco di panico e che niente di più serio ti sta succedendo. Continua a fare respiri lenti, profondi e completi. I respiri lenti, profondi e completi rilasseranno il tuo corpo: questo è il primo passo per tornare alla normalità;.

# 2. Stop ai pensieri negativi
Blocca i pensieri negativi gridando mentalmente la parola “BASTA, ORA STO BENE!!!” L’obiettivo è inviare al cervello un messaggio di calma e non uno di allerta, che attiva l’organismo e lo predispone alla fuga o alla lotta (non devi fare né l’una, né l’altra cosa!)

# 3. Utilizza delle affermazioni positive
Invece di dirti: non ho paura, non mi succederà nulla, ecc. ecc., sostituisci queste frasi con affermazioni positive, del tipo “sto bene”, “sono in forma”, “il mio corpo funziona perfettamente”, ecc.

#4. Accetta le tue emozioni
La maggior parte degli attacchi di panico sono causati dall’emozione della paura o da qualche variazione della paura. Identifica l’emozione che senti e scopri la ragione per cui la senti. La paura è un’emozione positiva, che ti ricorda di prenderti cura di te stesso/a.

Esiste ovviamente una soluzione più approfondita per risolvere in modo permanente le risposte al panico e all’ansia, ed è quella di lavorare in psicoterapia, con le tecniche di rilassamento, l’ipnosi, le terapie brevi focalizzate sul sintomo. Grazie a queste tecniche e ai numerosi anni di esperienza, nel nostro studio professionale, siamo in grado di risolvere i problemi dovuti all’ansia e restituire ai nostri pazienti la necessaria serenità, in tutte le aree della vita, per un maggiore benessere.

Immagine:
Vera kratochvil, PDP

Guarda il Video

Mix

sessuofobia

Sessuofobia, o Fobia Sessuale

Introduzione La maggior parte delle persone è un po' inibita e impacciata nei rapporti sessuali, specie se non ha molta ...
Leggi Tutto

Training Autogeno

HAI DECISO DI APPRENDERE IL TRAINING AUTOGENO? PRENDI IN CONSIDERAZIONE IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale e le aspettative del paziente

Quando un paziente decide di intraprendere un percorso di psicoterapia ha solo l'imbarazzo della scelta. Vi sono infatti almeno un ...
Leggi Tutto
psicopatici e sociopatici

Psicopatico e Sociopatico: che differenza c’è?

Potresti aver sentito persone definire qualcun altro uno "psicopatico" o "sociopatico". Ma cosa significano veramente queste parole? Questi termini sono ...
Leggi Tutto
terapia per l'ansia sociale

Terapia per l’ansia sociale

STAI CERCANDO UN TERAPEUTA PER PROBLEMI DI ANSIA SOCIALE? Prendi in considerazione il nostro Studio Ancona, Terni, Civitanova Marche Per ...
Leggi Tutto
das disturbo d'ansia sociale

Il disturbo di ansia sociale (o fobia sociale)

Introduzione al Disturbo di Ansia Sociale Il disturbo d'ansia sociale, chiamato anche "fobia sociale", è un disturbo d'ansia che riguarda ...
Leggi Tutto
ansia e timidezza

Ansia e timidezza sono diverse: come affrontarle per vivere meglio

Tutte le persone timide devono affrontare dei sintomi come il rossore, le palpitazioni, i tremori, la voce tremante, quando si ...
Leggi Tutto
mutismo selettivo

Mutismo selettivo: i consigli del terapeuta

Mutismo Selettivo o Mutismo Elettivo? In passato questo disturbo è stato chiamato "mutismo elettivo", perché si riteneva  vi fosse una ...
Leggi Tutto
inibizione

L’inibizione: significati psicologici

Inibizione e Timidezza L'inibizione è una componente della timidezza, dell'ansia e della depressione: si manifesta infatti attraverso un atteggiamento caratterizzato da insicurezza, ...
Leggi Tutto
Linguaggio del corpo, body language

Conoscere il linguaggio del corpo e sentirsi più sicuri di sé

Cosa significa linguaggio del corpo? Come tutti sappiamo, gli esseri umani non si esprimono solo attraverso le parole, ma anche ...
Leggi Tutto
arrossire

Paura di arrossire: curarla iniziando dal conoscerla

Per molte persone arrossire può essere un'esperienza molto sgradevole, tanto temuta, al punto di diventare una paura ossessiva, una fobia: ...
Leggi Tutto
Derealizzazione e depersonalizzazione

Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCEGLI IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
Timidezza e Ansia Sociale

Timidezza e Ansia sociale: curarsi con la psicoterapia

TIMIDEZZA E ANSIA SOCIALE ANCONA – TERNI – FABRIANO - CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o ...
Leggi Tutto
Ipnosi e Autoipnosi

Ipnosi e Autoipnosi

IPNOSI E AUTOIPNOSI Dr. Walter La Gatta PSICOTERAPIA SESSUOLOGIA IPNOSI Tel. 348 3314908 ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE - ...
Leggi Tutto
situazioni sociali

Come superare l’ansia sociale

SUGGERIMENTI PER CURARE L'ANSIA SOCIALE Per chi soffre di ansia sociale, qualsiasi attività che riguardi lo stare nei luoghi pubblici, ...
Leggi Tutto
come si cura la timidezza

Come si cura la timidezza

L'identificazione precoce della timidezza caratteriale (dovuta in gran parte a componenti genetiche) è importante perché in questo modo genitori e ...
Leggi Tutto

Autore:

Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona

Biografia completa della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti

2 Thoughts to “Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione”

  1. roberto

    grazie mille a me è successo ho avuto tanta paura..mi son tranquillizzato leggendo qui..

Leave a Comment