Dolcenera, nome d’arte di Emanuela Trane (Galatina, 16 maggio 1977), è una cantautrice, attrice e scrittriceitaliana.

Dopo diverse esperienze musicali con diverse band e come corista e solista per alcuni spot pubblicitari e alcune trasmissioni televisive, ha raggiunto la notorietà nel 2002 partecipando e vincendo il programma Destinazione Sanremo, che le ha consentito di partecipare al Festival di Sanremo 2003 che vinse nella categoria Proposte con il brano Siamo tutti là fuori. Due anni più tardi, ha vinto la seconda edizione di Music Farm, talent show il cui cast si componeva di partecipanti già affermati nel mondo della musica.

Il 1º febbraio 2006 viene pubblicato l’EP Dolcenera canta il cinema, distribuito unitamente all’acquisto di DVD della 20th Century Fox. Il disco include le cover di cinque famose colonne sonore cinematografiche, appositamente reinterpretate dalla cantante

Nel marzo dello stesso anno, Dolcenera ritorna in gara al Festival di Sanremo, presentando il brano pop-rock Com’è straordinaria la vita La canzone si classifica seconda nella categoria Donne e raggiunge la 6ª posizione nella classifica dei singoli più venduti in Italia

Durante il periodo sanremese esce inoltre il terzo album della cantante, Il popolo dei sogni che ottiene il disco d’oro a distanza di una settimana dalla pubblicazione e raggiunge in seguito il disco di platino per le 80.000 copie vendute.

Il 1º giugno 2006 parte da Jesi il primo tour europeo della cantante il Welcome Tour 2006, che fa tappa anche in varie città tedesche, tra le quali Amburgo e Berlino.Il tour accompagna l’uscita della raccolta Un mondo perfetto, pubblicata il 29 agosto 2006 solamente in Germania, Austria e Svizzera e contenente 14 canzoni tratte dall’edizione italiana dell’album omonimo e da Il popolo dei sogni, con l’aggiunta di una nuova versione di Siamo tutti là fuori. La raccolta è trainata dal singolo Passo dopo passo, accompagnato da un video girato a Parigi durante la Fête de la musique.

Sorpresa: anche Dolcenera è timida.
Lo dice lei stessa in questa intervista a Famiglia Cristiana.
Il giornalista Vesigna le chiede:

Una curiosità: come mai ogni tanto ti esibisci con tutti e due gli occhi scoperti, mentre altre volte ti cali i capelli sino a coprire l’occhio sinistro?
Risposta: «È una forma di autodifesa, causata da un po’ di timidezza. E, poi, devo dirti che il sinistro è anche l’occhio dal quale vedo di meno…».

Il resto dell’intervista su Famiglia Cristiana.

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza

Fonte e Immagine:
Wikimedia

Mix

Autore:

Redazione
Il Sito www.clinicadellatimidezza è online dal 2002 e si occupa di timidezza, ansia e fobie sociali.
Responsabile, Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta di Ancona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.