Emetofobia: la paura di vomitare

emetofobia

L’Emetofobia (dal greco “emein” “vomito” e phobia “paura”) è la paura anormale e persistente di vomitare. Si tratta di una paura eccessiva, sproporzionata, generalmente associata ad un senso opprimente di perdere il controllo di sé, sentendosi male, sotto lo sguardo inorridito degli altri.

Gli individui con questo problema hanno la tendenza a controllare e monitorare il loro corpo, osservando ogni sensazione che possa procurare loro un senso di nausea. Le stime sulla prevalenza di emetofobia parlano di una condizione rara, che riguarda circa lo 0,1% della popolazione. Al contrario, la sua forma più lieve, cioè la paura del vomito, è abbastanza comune, visto che riguarda dal 3,1 all’ 8,8% della popolazione e le donne hanno probabilità quattro volte superiori di soffrirne rispetto agli uomini.

L’emetofobia appartiene alla categoria delle ‘fobie specifiche’ nel manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Come per le altre fobie, la risposta di evitamento deve essere molto angosciante e deve avere un impatto significativo sulla vita della persona per essere considerata tale.

Gli emetofobi tendono ad evitare molte situazioni o attività che potrebbero aumentare il rischio di vomitare o di vedere altri che vomitano. Ad esempio, essi possono evitare luoghi affollati da cui temono di non poter fuggire rapidamente in caso di nausea o vomito, come negozi, barche, aerei, teatri, ecc. Inoltre, essi possono evitare mezzi di trasporto pubblico, o evitare di frequentare persone che potrebbero facilmente vomitare (esempio bambini e persone ubriache).

L’evitamento potrebbe estendersi all’utilizzo dei servizi igienici pubblici o delle maniglie delle porte, prendere pillole, andare dal dentista, avere degli animali in casa, ecc. L’improvvisa nausea e ansia nell’emetofobia ha molte analogie con i disturbi da attacchi di panico e con l’agorafobia e, se non è trattata, rischia di persistere.

Fonte:

Treatment of a woman with emetophobia

Bibliografia

1. Hunter PV, Antony MM. Cognitive–behavioral treatment of emetophobia: The role of
interoceptive exposure. Cogn Behav Pract 2009;16:84‐91.
2. Becker ES, Rinck M, Türke V, Kause P, Goodwin R, Neumer S, Margraf J. Epidemiology
of specific phobia subtypes: findings from the Dresden Mental Health Study. Eur
Psychiat 2007;22:69–74.
3. Philips HC. Return of fear in the treatment of a fear of vomiting. Behav Res Ther
1985;23:45‐53.
4. van Hout WJPJ, Bouman TK. Clinical Features, Prevalence and Psychiatric Complaints
in Subjects with Fear of Vomiting. Clin Psychol Psychother, in press. DOI:
10.1002/cpp.761.
5. Lipsitz JD, Fyer AJ, Paterniti A, Klein DF. Emetophobia: Preliminary results of an
internet survey. Depress and Anxiety 2001;14:149‐152.
6. Veale D, Lambrou C. The psychopathology of vomit phobia. Behav Cogn Psychoth
2006;34:139–150.
7. Veale D. Cognitive behaviour therapy for a specific phobia of vomiting. The Cognitive
Behaviour Therapist 2009;2:272–288.
Dr. Walter La Gatta

Immagine:
Free Digital Photos

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un commento

Condivisioni