Emetofobia: la paura di vomitare
Ansia Psicologia Relazioni Scuola Timidezza

Emetofobia: la paura di vomitare

Emetofobia: la paura di vomitare

Terapie online Dr. Walter La GattaDr. Walter La Gatta - Tel. 348 3314908
Psicoterapeuta Sessuologo
ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO
e Via Skype

Ultimo Aggiornamento: Ott 28, 2020 @ 23:23

Cosa è l’emetofobia?

L’emetofobia (dal greco “emein” “vomito” e phobia “paura”) è la paura anormale e persistente di vomitare. Si tratta di una paura eccessiva, sproporzionata, generalmente associata ad un senso opprimente di perdere il controllo di sé, sentendosi male, sotto lo sguardo inorridito degli altri.

Come viene classificato questo disturbo?

L’emetofobia appartiene alla categoria delle ‘fobie specifiche’ nel manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Come per le altre fobie, la risposta di evitamento deve essere molto angosciante e deve avere un impatto significativo sulla vita della persona per essere considerata tale.

Come influisce questa fobia sulla vita quotidiana?

Questa continua angoscia può avere un grande impatto sulla tua vita quotidiana. Ad esempio, si può arrivare alla paura di mangiare, per paura che qualcosa provochi il vomito.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più frequenti sono:

  • eliminare dalla alimentazione gli alimenti che si teme provochino il vomito;
  • mangiare lentamente, mangiare molto poco o mangiare da soli a casa;
  • annusare o controllare spesso il cibo per assicurarsi che non sia andato a male;
  • non toccare superfici che potrebbero contenere germi che portano a malattie, come maniglie, sedili del water o sciacquoni, corrimano o computer pubblici;
  • lavarsi eccessivamente le mani, i piatti, il cibo e gli strumenti per la preparazione del cibo;
  • evitare di bere alcolici o assumere farmaci che potrebbero causare nausea;
  • evitare viaggi, scuola, feste, trasporti pubblici o qualsiasi spazio pubblico affollato;
  • avere problemi di respirazione, senso di oppressione al petto o aumento del battito cardiaco al pensiero del vomito.

Questi problemi si accompagnano ad altre problematiche psicologiche?

Si, in genere questi sintomi sono accompagnati da altri problemi psicologici, come, ad esempio:

  • estrema paura di vedere qualcuno vomitare;
  • paura estrema di dover vomitare ma di non riuscire a trovare un bagno;
  • estrema paura di non riuscire a smettere di vomitare;
  • panico al pensiero di non poter lasciare una zona affollata se qualcuno vomita;
  • ansia e angoscia quando ci si sente nauseati o si pensa al vomito;
  • pensieri persistenti e irrazionali che collegano un’azione a un’esperienza passata che coinvolge il vomito (ad esempio, evitare abiti a quadri dopo aver vomitato in pubblico mentre si indossa una camicia a quadri)

Gli individui con questo problema hanno inoltre la tendenza a controllare e monitorare il loro corpo, osservando ogni sensazione che possa procurare loro un senso di nausea.

Canale YouTube

Ipnosi clinica

Quanto è diffuso questo problema?

Le stime sulla prevalenza di emetofobia parlano di una condizione rara, che riguarda circa lo 0,1% della popolazione. Al contrario, la sua forma più lieve, cioè la paura del vomito, è abbastanza comune, visto che riguarda dal 3,1 all’ 8,8% della popolazione e le donne hanno probabilità quattro volte superiori di soffrirne rispetto agli uomini.

A21

Con questa fobia si è preoccupati anche di assistere al vomito altrui?

Leggi anche:  La realtà virtuale per curare le fobie

Si, può capitare anche di temere il vomito altrui.

Cosa può causare questa fobia?

Queste fobie si sviluppano spesso dopo un incidente che coinvolge la cosa temuta. Ad esempio:

  • aver sentito gravemente il bisogno di vomitare mentre si era in pubblico
  • avere un caso di intossicazione alimentare;
  • vedere qualcun altro vomitare;
  • avere un attacco di panico durante un episodio di vomito.

L’emetofobia può anche svilupparsi senza una chiara causa, ma può influire anche una storia familiare di fobie specifiche o altri disturbi d’ansia.

Quando insorge?

Spesso la fobia inizia durante l’infanzia. Viene diagnosticata quando inizia a causare un’angoscia che influisce negativamente sulla propria vita a casa, a scuola o al lavoro ed i sintomi durano da almeno sei mesi.

TERAPIE ONLINE

Terapie online
Prenota un appuntamento su Skype con i Terapeuti della

clinica della timidezza

COME SI FA:

1. Scaricare il programma Skype da Internet
2. Prendere contatto con un terapeuta (telefono, mail, whatsapp)
3. Firmare la dichiarazione per la Privacy e rispedirla Via mail
4. Effettuare bonifico di 60 euro su Iban che verrà fornito via mail o whatsapp
5. Fissare appuntamento con il terapeuta via mail. telefono o whatsapp
6. Emissione della ricevuta sanitaria (scaricabile)

L’emetofobia è legata anche all’agorafobia?

Si. L’improvvisa nausea e ansia nell’emetofobia ha molte analogie con i disturbi da attacchi di panico e con l’agorafobia e, se non è trattata, rischia di persistere. La paura di vomitare o di vedere altre persone vomitare può diventare così forte da portare al panico, rendendo difficile o addirittura impossibile uscire di casa.

Gli emetofobi tendono ad evitare molte situazioni o attività che potrebbero aumentare il rischio di vomitare o di vedere altri che vomitano. Ad esempio, essi possono evitare luoghi affollati da cui temono di non poter fuggire rapidamente in caso di nausea o vomito, come negozi, barche, aerei, teatri, ecc. Inoltre, essi possono evitare mezzi di trasporto pubblico, o evitare di frequentare persone che potrebbero facilmente vomitare (esempio bambini e persone ubriache).

Come si cura?

Come per le altre fobie, la tecnica dell’esposizione e della desensibilizzazione sistematica sono considerate i trattamenti più efficaci per le fobie specifiche. Esse sono parte della psicoterapia cognitivo-comportamentale.

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta

 

 

Dr. Walter La Gatta
ANCONA ROMA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Tel. 348 3314908
w.lagatta@psicolinea.it

Marche

Walter La Gatta
psicologo psicoterapeuta sessuologo
ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO

su Facebook
Dr. Walter La Gatta

Visita il nostro canale YouTube
Visita il nostro Canale YouTube!

Immagine:
Freepik

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta sessuologo. Riceve a Ancona, Fabriano, Civitanova Marche Roma e fa Terapie online, via Skype.

Email w.lagatta@psicolinea.it
Sito web www.walterlagatta.it
Telefono 348 3314908

Si occupa principalmente di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it

Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Articoli Consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.