Grazia Deledda era timida.

Sono ottanta anni che è stato assegnato il premio Nobel per la letteratura ad un’italiana, Grazia Deledda, che così si descriveva: «Sono una modestissima signorina di provincia che ha molta volontà e coraggio in arte, ma che nella sua vita intima, solitaria e silenziosa, è la più timida e mite ragazza del mondo». Era anche un’autodidatta, con soltanto la quarta elementare, ripetuta due volte.

Fonte: Libertà

Commento: Eppure vinse il Nobel. I sogni si avverano, basta crederci!

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza

Mix

 

Autore:

Redazione
Il Sito www.clinicadellatimidezza è online dal 2002 e si occupa di timidezza, ansia e fobie sociali.
Responsabile, Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta di Ancona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.