Imparare a parlare in pubblico

parlare in pubblico

Parlare in pubblico

Parlare in pubblico comporta il dover presentare una relazione o esprimere il proprio punto di vista di fronte a un gruppo di persone. Le presentazioni o i discorsi possono essere anche online, ad esempio quando si lavora insieme a un team virtuale, o quando si parla a un gruppo di clienti in una riunione online.

L’ansia di parlare in pubblico

In genere le persone timide tendono a sottovalutare le loro prestazioni e una cosa che le preoccupa in modo particolare è dover parlare in pubblico, perché si sentono giudicate o criticate.

Parlare in pubblico: perché imparare a farlo

Anche se non si ha la necessità di dover fare presentazioni di fronte a un pubblico reale o virtuale, ci sono molte situazioni in cui avere buone capacità di parlare in pubblico potrebbe essere d’aiuto per creare e mantenere relazioni sociali e conquistarsi delle opportunità. Essere un buon oratore può migliorare la propria reputazione sociale e aumentare la propria autostima.

Apprendere l’abilità di parlare in pubblico

La buona notizia è che la capacità di parlare in pubblico è un’abilità che si può apprendere e migliorare costantemente.

Suggerimenti pratici sul Public Speaking

– Incipit

Quando si progetta la propria relazione è bene pensare al primo paragrafo di un libro: se non si è presi dalla lettura di questo primo paragrafo, probabilmente non si leggerà mai quel libro. Lo stesso principio vale per il discorso da fare in pubblico: fin dall’inizio, si deve incuriosire il pubblico, affinché resti ad ascoltare. Per esempio, si potrebbe iniziare con una immagine o una statistica interessante, un titolo curioso o un fatto di attualità inerente l’argomento di cui si parlerà.

– Il pubblico

Il pubblico desidera ricevere solo le informazioni che lo interessano.  Se l’argomento di cui si deve parlare è ostico e ha scarso fascino sugli ascoltatori, l’abilità dell’oratore si esprime nel cercare di stabilire un rapporto, guardando  le persone negli occhi e poi esprimersi, sia nei contenuti, sia nella forma, in modo da destare interesse. L’argomento di cui si parla dunque può essere noioso, ma non deve essere noioso il modo in cui lo si espone. Qualsiasi argomento può essere reso interessante per il pubblico, se viene raccontato bene.

– Pratica

C’è sicuramente una buona ragione per cui si dice: “La pratica rende perfetti!” Semplicemente non si può essere buoni oratori se non si fa pratica. Questo significa prepararsi molto bene alla prestazione, ma anche utilizzare tutte le occasioni possibili per esercitarsi a parlare in pubblico.

– Take home messages

E’ importante dare sempre qualcosa al pubblico, qualcosa di utile, che possa portare via con sé: idee, consigli, regole.  In ogni discorso in fondo si “vende” qualcosa, ma questo deve sempre passare sotto traccia; ciò che deve essere evidente è che la relazione presentata  aveva lo scopo di fornire informazioni.

– Le domande del pubblico

Una volta terminato, chiedere alle persone di alzare la mano, se hanno domande. Se nessuno fa domande il discorso non è andato benissimo, perché l’audience non è veramente interessata o emozionata. E’ importante evitare i momenti di silenzio in questa fase e, dopo aver detto che le persone possono prenotarsi per alzata di mano, è importante continuare a parlare, con la speranza ovviamente di essere interrotti.

Immagine:
Pixabay

Dr. Walter La Gatta

 

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un commento

Condivisioni