Lui tradisce lui – Consulenza on line

gay

Sono un ragazzo di 35 anni e da alcuni hanno sto cercando di accettare la mia omosessualità. Circa due anni fa ho conosciuto un ragazzo e mi sono innamorato moltissimo, come non mi era mai capitato prima… lui è stato a lungo fidanzato con una ragazza, anche se aveva avuto varie volte incontri di sesso con ragazzi. Abbiamo iniziato una bellissima e segreta storia d’amore che con i mesi è cresciuta molto…poi ho scoperto che mi tradiva con altri ragazzi. L’ho perdonato credendo alle sue promesse ed ai suoi giuramenti di amore e di voler cambiare… ma ogni volta che ho teso le orecchie ed aperto gli occhi l’ho ribeccato… credo che sia un ninfomane,anche se non metto in dubbio che a suo modo mi ami davvero… adesso dopo l’ennesima”beccata” ho chiuso anche se sono costretto a vederlo spesso poiche fa parte di ungiro di amici “etero” a cui non poso spiegare i motivi di non volerlo piu vedere….lui ha provato goffamente a rimediare ma io non mi fido piu… anche perche inquesto periodo so per certo che ha fatto sesso di nuovo con i suoi “amici” della notte… Vorrei sapere solo una cosa: può cambiare una persona ninfomane? Può vivere un rapporto di fedeltà? …solo per darmi una risposta che mi permetta di guardare avanti…. Grazie
P.

Salve P.

La ninfomania non c’entra nulla con il comportamento del suo amico, dal momento che si è sempre pensato alla ninfomania come ad un’espressione patologica della sessualità femminile. (Oggi peraltro si tende a ridimensionare moltissimo questo genere di diagnosi, legata evidentemente anche a schemi e condizioni sociali che sono molto cambiati in questi ultimi tempi).
Un uomo sempre in cerca di sesso viene tradizionalmente considerato un ‘dongiovanni’, uno ‘sciupafemmine’, con un’accezione in genere positiva, perché la virilità, l’intraprendenza, lo spirito di conquista, sono aspetti tipicamente maschili (anche se oggi le donne non sono da meno…).
Detto questo, è chiaro che in una relazione omosessuale i comportamenti tipici maschili, salvo rare eccezioni, non cambiano ed in effetti nelle coppie ‘omo’ di lunga durata si è visto che tra le lesbiche c’è maggiore fedeltà di coppia, mentre tra i gay c’è molta tendenza alla trasgressione e alla promiscuità.
Nel suo caso temo che la risposta non sia quella che lei spera, per cui le consiglierei, come lei stesso dice, di guardare avanti.

Dr. Walter La Gatta Ancona

Clinica della Timidezza

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment