Niki Lauda

In occasione della morte di Clay Regazzoni Niki Lauda ha raccontato di aver imparato dal collega: “il gusto della battuta, ma anche il gusto del rischio ai tavoli da gioco, o il gusto delle belle donne”. Lauda ha anche confessato la sua timidezza, con queste parole: “Uscivamo spesso insieme quando correvamo in Ferrari, ma io ero timido. È stato lui a insegnarmi come si deve fare”.

Fonte: Corriere della Sera
Link: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/12_Dicembre/15/regazzoni.shtml

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza

Mix

 

Leggi anche:  Aiutare gli uomini ad aiutarsi

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram