Problemi della mia cagnolona – Consulenza on Line

cagnolona

ho un problema con la mia cagnolina di 11 mesi di nome Sophie.All’età di 2 mesi venne abbandonata assieme a sua sorella vicino casa mia, la trovai e decisi di tenerla.A differenza della sorellina,lei è sempre stata molto diffidente,soprattutto con chi non conosceva o nei posti in cui non era mai stata.Ho cercato quindi sin da subito di socializzarla con il mondo intero: cani,gatti,persone,luoghi sconosciuti…insomma: ovunqueQuesto non pare essere servito molto.Sophie ha paura delle persone che la avvicinano,basta che le rivolgano l’attenzione che subito inizia ad abbaiare.Mentre se ci troviamo in un luogo affollato,è piuttosto tranquilla, si comporta come qualsiasi altro cane.Odia che qualcuno che non conosce le dia attenzione quindi.Stessa cosa se la porto con me nei negozi,appena la commessa si avvicina, Sophie prende ad abbaiare.Secondo me la sua è tutta paura, la spaventa ciò che non può controllare.Con i cani il problema è più o meno lo stesso,anche se diciamo è migliorato sotto alcuni aspetti:prima aveva paura di Tutti i cani, si allontanava o pure abbaiava appena ne vedeva uno.Adesso la cosa sembra circoscritta solo ai cani più grandi di lei.Questo mi spaventa un pochino perchè ho notato che spesso questi cani cercano di attaccare quando la sentono abbaiare molto forte, non vorrei ritrovarmi nel mezzo ad uno scontro con la mia cagnolona (somiglia molto ad un Dobermann,quindi si immagini anche che voce molto potente abbia e come sia grossa)Oltre a questo, c’è il fatto che in casa praticamente non può entrare nessuno che non sia della famiglia o che lei conosca,se succede si ripete la stessa scena consueta: abbaia abbaia abbaia.Non vorrei che poi questo sfociasse anche in qualche morso.Ogni volta l’allontano,senza dirle niente, e la metto in un’altra stanza in attesa che si calmi.Esiste un modo per tranquillizzarla? Per farle capire che non tutto è un pericolo a questo mondo? e comunque anche se lo fosse, me ne occuperei io al posto suo.Vorrei farla vivere il più tranquilla possibile,chissà cosa ha passato nei 2 mesi della sua vita trascorsi con quelle “persone” così ignobili d’averla abbandonata in mezzo ad una strada…….Grazie mille della sua attenzioneVanessa

Cara Vanessa,

Leggi anche:  Figli allevati da un solo genitore più a rischio

Grazie per questa bella lettera sulla tua cagnolona Sophie. Speriamo che il tuo amore per gli animali riesca a far riflettere chi invece non riesce ad avere lo stesso comportamento empatico e li tratta come oggetti che possono essere presi, sfruttati e poi abbandonati, senza alcuno scrupolo.
Sinceramente il comportamento della tua ‘pet’ mi sembra del tutto normale: i cani, seppure sono i nostri migliori amici nel mondo animale, non sono esattamente come noi … Essi si comportano in modo spesso diverso dal nostro e occorre capirli bene. Le incomprensioni fra cane ed essere umano infatti possano portare l’animale ad avere delle reazioni spiacevoli quanto imprevedibili per noi, che non abbiamo la sua stessa sensibilità. Ti consiglio dunque di leggere dei libri sul comportamento dei cani, sul loro linguaggio del corpo, a cominciare dal chiarissimo: “Il cane: tutti i perché” di Desmond Morris (Mondadori)

Dr. Walter La Gatta
Clinica della Timidezza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram