bello bullo
Psicologia Relazioni Studi

L’eccessiva sicurezza di sé

Una recente ricerca dello Stato di Penn ha riguardato alcuni studenti del primo anno di college, sessualmente attivi, che avevano un buon concetto della propria immagine corporea. Essi avevano, per questo motivo, maggiori probabilità di avere diverse partner sesuali, ma anche rapporti sessuali non protetti. Le ragazze del primo anno invece, sebbene contente della loro immagine, avevano molte meno probabilità di fare del sesso non protetto.

La Dr.ssa Eva S. Lefkowitz, professore associato di Studi sullo sviluppo umano e famiglia sostiene dunque che, dopo risultati come questi, sia necessario mettere a punto dei programmi per migliorare nelle ragazze la cura del proprio corpo: infatti, il loro perché sentirsi belle permette di diffondere una sessualità più sicura fra i giovani. Per quanto riguarda i ragazzi invece, un programma del genere dovrebbe contenere anche suggerimenti per migliorare i loro comportamenti sessuali ed il rispetto verso le donne.

Lo studio si chiama: “Does Body Image Play a Role in Risky Sexual Behavior and Attitudes?” (L’immagine corporea ha un ruolo nei comportamenti sessuali a rischio?) ed è stato pubblicato nel Journal of Youth and Adolescence.
I ricercatori hanno intervistato 434 studenti di età compresa fra i 17 ed i 19 anni, di cui il 52% erano ragazze. Il 97% di loro erano eterosessuali.

In conclusione, gli Autori sostengono che l’avere una buona immagine di sé stessi può fornire un eccesso di sicurezza nei maschi, tanto da spingerli a cercare numerose partners sessuali ed avere con loro rapporti sessuali non protetti; un comportamento che conferma il ruolo tradizionale maschile di ‘libertà sessuale’.

Tra le ragazze invece la sicurezza di sé che viene dal sentirsi attraenti, le porta a resistere ai molti corteggiatori e ad imporre loro l’uso del preservativo nei rapporti sessuali. Insomma, suggeriscono i ricercatori, non si dovrebbe spingere troppo nel fare acquistare ai maschi troppa sicurezza di sé, perché questo aumenta il rischio di contagio nelle malattie sessualmente trasmesse.

Allo stesso scopo, ai maschi troppo sicuri di sé andrebbero fatti dei corsi di informazione e di prevenzione sui comportamenti sessuali a rischio.
Infine, come già spiegato, più le ragazze si sentono belle, meno ci sono rischi.

Contact: Barbara Hale
bah@psu.edu

Dr. Giuliana Proietti
Clinica della Timidezza

Dr. Giuliana Proietti

Psicoterapeuta Sessuologa

● Attività professionale in presenza: Ancona, Roma, Fabriano, Civitanova Marche
Terapie online Via Skype e Whatsapp

● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949

Email g.proietti@psicolinea.it

Sito web : www.giulianaproietti.it

Biografia completa della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti

Articoli Consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.