Timidezza e sport: la storia di Gabby Douglas

Timidezza e sport: la storia di Gabby Douglas

Timidezza e sport: la storia di Gabby Douglas

Personaggi timidi e vincenti

“Ero tanto, tanto timida”, dice oggi con una risatina. “Ora invece mi sento ‘lah, lah, lah, lah, lah, lah. …Pronta ad andare là e fare. Sono prontissima per affrontare questo viaggio. ”

Sembra che sarà effettivamente bel viaggio per Gabby Douglas che non solo è emersa come principale rivale della campionessa mondiale  Jordyn Wieber, come si è visto ai campionati americani di ginnastica di due settimane fa, ma lei potrebbe essere anche la stella più luminosa di una squadra fortissima degli Stati Uniti che potrebbe trasformare le Olimpiadi di Londra in uno show di medaglie. Con l’aspetto di una ragazza copertina, una personalità che buca il video ed un soprannome che non si dimentica facilmente (“lo scoiattolo volante”), la Douglas ha tutte le caratteristiche per avere successo.

A30/A7

“Non avrei mai potuto immaginare questa cosa”, ha detto Natalie Hawkins, la madre di Gabby Douglas ‘. “Sapevo che il talento c’era, perché tutti me lo hanno detto: gli allenatori, i genitori degli altri ragazzi che si allenavano in palestra. E sapevo che aveva i pezzi giusti per ricostruire il puzzle. Ma tutto questo? No, non l’ho mai pensato”.

Quella ragazzina che era così terribilmente timida dunque, che si andava a nascondere dietro sua madre, è ora cresciuta e sta per avere la sua fetta di soddisfazione.

“Sempre cogliere l’attimo. Sempre “, ha detto Douglas. “Non avrai questi anni d’oro per sempre, non devi far altro che goderteli”.

Walter La Gatta

Leggi anche:  Cosa è il pessimismo?

Saluto del Centro Italiano di Sessuologia

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Fonte: Once painfully shy, Douglas finds confidence _ and gymnastics groove _ in time for London, Washington Post

Aggiornamento: Gabby è stata membro delle Fierce Five, la squadra americana vincitrice della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012 e delle Final Five, la squadra americana vincitrice della medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. È anche stata membro della squadra statunitense vincitrice della medaglia d’oro ai Campionati Mondiali di Tokyo 2011 e di Glasgow 2015.

Immagine:
Wikimedia

Clinica della Timidezza, online da 20 anni+Ci occupiamo di timidezza da 20+anni
Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram