Timidezza paralizzante – Consulenza online

Sono una ragazza di 23 anni di N., come molte persone che scrivono a causa della mia timidezza paralizzante ho vissuto poco la vita e spesso mi ritrovo a comportarmi come una bambina.Penso che la mia situazione sia a dir poco anormale: non ho amici, non riesco a parlare quando sono con gli altri, soprattutto con individui di sesso femminile. A volte sono talmente in ansia che quando devo rispondere a qualche domanda mi viene un groppo alla gola e ripondo o molto velocemente o a bassissima voce. Se devo andare in giro da sola mi sento ansiosa, mi sento un’extraterrestre e di questo gli altri se ne accorgono, peggiorando ovviamente la mia condizione.In famiglia non ho grossi problemi, tranne che per mio fratello che mi ha sempre derisa e presa in giro in ogni modo.Vorrei tanto uscire, ovviamente, da questa situazione ma lo stare con gli altri mi crea troppo disagio e tanta ansia…
Nina

Salve Nina. Certamente, se una persona prova a fare qualcosa e così facendo si sente tutti gli occhi addosso(anche se spesso non ci sono nella realtà), si sente giudicata, perfino derisa, finisce per non fare più niente, per non apparire, per non sbagliare. “Scusatemi tanto se esisto: cercherò di disturbarvi il meno possibile!” sembra dire Nina con la sua lettera.
Vorrei solamente farle notare che almeno il 50% delle persone che incontra nella vita si sentono altrettanto in difficoltà o in imbarazzo nei rapporti con gli altri e se c’è qualcosa che li porta ad andare avanti ‘ciò nonostante’ è una sola cosa: l’esperienza. Se lei vuole essere più socievole, non è chiudendosi in casa e rimuginando su queste sue disgrazie che migliorerà il suo carattere.
Dunque, esca di casa e cerchi dei contatti con gli altri. Si sente in ansia? Pazienza! E’ un esercizio che servirà per le prossime performances che avrà nella vita. Sente di aver fatto brutte figure? Non si preoccupi: lei non è al centro del mondo, spesso le persone hanno altro a cui pensare, non sono neanche così attente ad osservare gli altri e poi… Dimenticano con facilità: fin troppa.
Solo permettendosi il lusso di sbagliare lei può crescere, come persona e come donna.
Auguri!

Dr. Walter La Gatta Ancona

A cura della Redazione del sito
Clinica della Timidezza

Immagine

Pexels

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment