mi chiamo Marco..soffro di eritrofobia da un paio d’anni anche se a dire la verità la paura di arrossire l’ho sempre avuta ma non in maniera così fastidiosa..essendo un tipo molto chiuso nessuno sa del mio problema…anche se ovviamente mi vedono arrossire spesso..ma credono sia dovuto solo alla mia timidezza,,,mi chiedevo se fosse utile ai fini della guarigione informare amici e parenti del mio problema..che ne pensa?Grazie

Gentilissimo,

Non è certo una spiegazione da dare attraverso una circolare a tutti i suoi parenti e conoscenti, ovviamente… Parlarne con tante persone non le sarebbe di molto aiuto, perché questo provocherebbe una maggiore attenzione nei suoi confronti, proprio in quei momenti “critici” in cui lei vorrebbe invece essere lasciato tranquillo. Detto questo, se si è in argomento, si può certo parlare della cosa, ma cercando di scherzarci su e raccontandola come un piccolo fastidio, non certo di un problema. Del resto, se ci pensa bene è proprio così: quante ore al giorno trascorre con il sintomo che la fa soffrire? Si accorgerà che in una giornata di 24 ore il suo problema dura solo alcuni minuti: è abbastanza per rovinarcisi la vita? 🙂
E allora, non lo dica solo agli altri, ma anche a sé stesso: è solo un piccolo fastidio!
Cordiali saluti.

Dr. Walter La Gatta
Clinica della Timidezza

 

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.