Dr.ssa Giuliana Proietti psicoterapeuta sessuologa

Dr. Giuliana Proietti

Psicologa, psicoterapeuta, sessuologa. Riceve a Ancona, Terni, Fabriano, Civitanova Marche Per Appuntamenti: 3470375949. Terapie Individuali e di Coppia. Per maggiori informazioni sulla Dr.ssa Giuliana Proietti clicca qui. Visita anche la pagina Facebook   Dr.ssa Giuliana Proietti   RICEVIMENTO PAZIENTI: ANCONA – TERNI – FABRIANO – CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o estera. Si riceve dal Lunedì al Venerdi, dalle 9.00 alle 20.00 – Costo della Terapia: 60 euro orari. Cell: (+39) Dott. Giuliana Proietti 347 0375949 I Tweets Tweet di @gproietti Mix

Continua

Dott. Walter La Gatta psicoterapeuta sessuologo

Dr. Walter La Gatta

Psicologo, psicoterapeuta, sessuologo. Riceve a Ancona, Fabriano e Terni Per Appuntamenti: 348 3314908. Terapie Brevi, Individuali e di Coppia, Ipnosi. Per maggiori informazioni clicca qui. Visita anche la pagina Facebook   Mix Nel nostro studio professionale è possibile ricevere terapie brevi; la durata del trattamento viene stabilita al momento del primo colloquio, ed in genere vengono pianificate dieci o venti sedute, a seconda della gravità o della complessità del problema. In particolare ci occupiamo di trattamenti per l’ansia e la timidezza e di terapie sessuali. Grazie all’esperienza maturata negli anni, il…

Continua

La fobia sociale: cosa si prova

fobia sociale

Quando si soffre di ansia sociale (o fobia sociale), molte cose che le altre persone considerano “normali”, come incontrare delle persone nuove, parlare in pubblico, mostrare le proprie emozioni davanti agli altri, ecc. può essere causa di un grave disagio. Ecco allora una breve guida per comprendere meglio i vissuti di una persona che ha questo problema. In quali situazioni si prova maggiore disagio? Le situazioni che, in genere, causano maggiore ansia sono: Parlare con estranei Parlare in pubblico Incontrare delle persone conosciute Essere costretti a guardare le altre persone…

Continua

Fobia scolastica: come riconoscerla e cosa fare

fobia scolastica

Cosa è la fobia scolastica? La fobia scolastica, chiamata anche fobia scolare, è una forma di grave ansia associata all’andare a scuola. Il bambino o il ragazzo che rifiuta di andare a scuola prova ansie e paure profonde, capaci di produrre stress e attacchi di panico. Per quanto tempo dura? Il problema può persistere per diverse settimane o anche per più anni scolastici. Quanto è diffusa? Si stima che interessi tra il 5 e il 28% di tutti gli studenti nel loro intero ciclo scolastico, dalla scuola materna alle superiori.…

Continua

Come gestire i pettegolezzi

pettegolezzi

In genere i pettegolezzi negativi sugli altri sono sempre fonte di curiosità e interesse, anzitutto perché sono considerate informazioni utili per non sbagliare nel giudicare cose e persone, considerandole diverse da quelle che sono. Detto questo, è chiaro che gli altri saranno a loro volta interessati a conoscere i pettegolezzi su di noi, specialmente quelli che ci mettono in cattiva luce. Questo interesse verso aspetti della propria vita che si vorrebbero mantenere nella massima privacy può produrre ansia e disagio e portare a fare passi falsi, nel tentativo di scrollarsi…

Continua

L’ansia da separazione nei bambini

ansia da separazione

L’ansia da separazione rappresenta un normale stadio di sviluppo per i bambini, che viene in genere superata intorno ai tre anni. In alcuni bambini, questo stato ansioso al momento della separazione è segno di una condizione psicologica più grave,  nota come disturbo d’ansia da separazione. La situazione è considerata più grave se l’ansia da separazione appare intensa o prolungata,  se interferisce con la scuola, o con altre attività quotidiane, se include attacchi di panico o altri problemi. Il disturbo d’ansia da separazione può verificarsi anche negli adolescenti e negli adulti,…

Continua

Prescriversi il sintomo: interventi paradossali in terapia

prescriversi il sintomo

Per guarire ci si può autoprescrivere il sintomo? Sembra paradossale, anzi, lo è… A volte l’approccio inaspettato, l’opposto di ciò che sembra essere la soluzione più logica, potrebbe essere ciò di cui la persona ha bisogno per rompere il guscio doloroso di pensieri e sentimenti autodistruttivi e incoerenti che la inibiscono. Ecco un esempio di prescrizione paradossale del sintomo. Poniamo che una persona sia preda dell’ossessione di potersi sentire male in un luogo pubblico (un supermercato, pieno di gente) e di svenire, facendo una figuraccia che la rende ridicola. Come…

Continua

Il sonno non è un optional

sonno

Perché è importante dormire? Il sonno serve a rinvigorire i circuiti cerebrali che modulano le emozioni, preparando gli individui alle sfide del nuovo giorno e alle interazioni sociali. Che cosa comporta la deprivazione di sonno? La deprivazione di sonno incrina i meccanismi cerebrali che regolano aspetti chiave della salute mentale di una persona: dormire non è un lusso o un optional e se ne ha bisogno tutti i giorni. Per questo non è possibile abituarsi a dormire solo quando non si ha altro da fare… Molte persone pensano di non…

Continua

Consolare i bambini è meglio che farli piangere?

bambino che piange

Perché i bambini piccoli piangono? Tutti i bambini piangono, e alcuni più di altri. Del resto piangere è l’unico modo in cui il  bambino può esprimere le sue emozioni e i suoi bisogni. A volte è facile capire di cosa hanno bisogno i bambini, ma a volte non lo è affatto (e i loro pianti disperati possono a volte durare ore e ore…). Quali sono i motivi più comuni per cui i neonati piangono? fame pannolino sporco o bagnato stanchezza desiderio di coccole meteorismo caldo o freddo noia coliche Quale…

Continua