L’inibizione: significati psicologici

inibizione

 

Inibizione e Timidezza

L’inibizione è una componente della timidezza, dell’ansia e della depressione: si manifesta infatti attraverso un atteggiamento caratterizzato da insicurezza, sentimenti d’inferiorità, carenza di iniziativa e intraprendenza. Le persone  timide, o particolarmente inibite a livello emotivo, possono sentirsi impossibilitate ad affrontare particolari situazioni, come ad esempio il parlare in pubblico.

Le persone inibite non hanno il coraggio di mostrare le proprie emozioni, le proprie convinzioni, i propri gusti,  in quanto ciò potrebbe esporle a critiche, derisioni, punizioni. L’incapacità di tollerare questo genere di frustrazioni porta facilmente a provare sentimenti di vergogna o di colpa. Per questa ragione si preferisce evitare di sbagliare e non si accetta mai né il rischio, né la sfida.

Definizione di “inibizione”

Il termine inibizione, in psicologia, indica una costrizione o una limitazione, cosciente o inconscia, di un comportamento che deriva da impulsi o desideri. L’inibizione svolge una importante funzione nei rapporti fra le persone, in quanto attenua o impedisce l’azione di determinati impulsi (ad es. il desiderio di colpire qualcuno durante un accesso d’ira).

Il ruolo dell’educazione

In alcune famiglie, con stile educativo autoritario, si insegna ai figli a non mostrare le proprie emozioni, specialmente di ira, di pianto o di gioia. I bambini imparano dunque a reprimerle ottenendo un apparente  controllo su di sé che fa loro perdere di spontaneità.

L’inibizione consapevole

L’inibizione cosciente, o consapevole è un evento comune nella vita quotidiana ed è presente ogni volta che si manifestano due desideri in conflitto (ad esempio, il desiderio di mangiare un ricco dessert rispetto al desiderio di perdere peso). Decidere di non voler ingrassare significa inibire il piacere di mangiare dolci.

Freud e l’inibizione

La teoria psicoanalitica considera l’inibizione come un meccanismo di difesa largamente inconscio che media tra il superIo (la coscienza) e l’es (i desideri primitivi). Tramite questo meccanismo di difesa l’individuo blocca o evita alcune azioni, per non provare l’ansia che esse producono. La reazione tipica è quella del disinteresse. Esempio: disinteresse per le ragazze troppo carine da parte del ragazzo timido (troppo stress = inibizione = disinteresse).

I tabù

I tabù, come quelli contro l’incesto o l’omicidio, sono inibizioni imposte dalla società, considerate talmente importanti da essere innalzate al livello delle leggi non scritte.

La mancanza e l’eccesso di inibizione

Un’estrema mancanza di inibizione può essere antisociale e sintomatica di alcuni disturbi mentali, in particolare i disturbi del comportamento, della personalità le sociopatie e i disturbi schizofrenici. Viceversa, un eccesso di inibizioni può essere distruttivo a livello personale, determinando l’incapacità nevrotica di sentire o esprimere alcune emozioni, o nelle disfunzioni sessuali.

Riduzione delle inibizioni

L’ alcol e alcuni farmaci, in particolare tranquillanti sedativi, ipnotici e alcuni narcotici, possono ridurre le inibizioni. Gli effetti variano da persona a persona.

Condizionamento e Apprendimento

L’inibizione svolge anche un ruolo importante nel condizionamento e nell’apprendimento, perché un organismo deve imparare a frenare certi comportamenti istintuali, o schemi precedentemente appresi, per imparare a padroneggiare nuovi modelli.

Dr. Walter La Gatta

Pexels

sessuofobia

Sessuofobia, o Fobia Sessuale

Introduzione La maggior parte delle persone è un po' inibita e impacciata nei rapporti sessuali, specie se non ha molta ...
Leggi Tutto

Training Autogeno

HAI DECISO DI APPRENDERE IL TRAINING AUTOGENO? PRENDI IN CONSIDERAZIONE IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale e le aspettative del paziente

Quando un paziente decide di intraprendere un percorso di psicoterapia ha solo l'imbarazzo della scelta. Vi sono infatti almeno un ...
Leggi Tutto
psicopatici e sociopatici

Psicopatico e Sociopatico: che differenza c’è?

Potresti aver sentito persone definire qualcun altro uno "psicopatico" o "sociopatico". Ma cosa significano veramente queste parole? Questi termini sono ...
Leggi Tutto
terapia per l'ansia sociale

Terapia per l’ansia sociale

STAI CERCANDO UN TERAPEUTA PER PROBLEMI DI ANSIA SOCIALE? Prendi in considerazione il nostro Studio Ancona, Terni, Civitanova Marche Per ...
Leggi Tutto
das disturbo d'ansia sociale

Il disturbo di ansia sociale (o fobia sociale)

Introduzione al Disturbo di Ansia Sociale Il disturbo d'ansia sociale, chiamato anche "fobia sociale", è un disturbo d'ansia che riguarda ...
Leggi Tutto
ansia e timidezza

Ansia e timidezza sono diverse: come affrontarle per vivere meglio

Tutte le persone timide devono affrontare dei sintomi come il rossore, le palpitazioni, i tremori, la voce tremante, quando si ...
Leggi Tutto
mutismo selettivo

Mutismo selettivo: i consigli del terapeuta

Mutismo Selettivo o Mutismo Elettivo? In passato questo disturbo è stato chiamato "mutismo elettivo", perché si riteneva  vi fosse una ...
Leggi Tutto
inibizione

L’inibizione: significati psicologici

Inibizione e Timidezza L'inibizione è una componente della timidezza, dell'ansia e della depressione: si manifesta infatti attraverso un atteggiamento caratterizzato da insicurezza, ...
Leggi Tutto
Linguaggio del corpo, body language

Conoscere il linguaggio del corpo e sentirsi più sicuri di sé

Cosa significa linguaggio del corpo? Come tutti sappiamo, gli esseri umani non si esprimono solo attraverso le parole, ma anche ...
Leggi Tutto
arrossire

Paura di arrossire: curarla iniziando dal conoscerla

Per molte persone arrossire può essere un'esperienza molto sgradevole, tanto temuta, al punto di diventare una paura ossessiva, una fobia: ...
Leggi Tutto
Derealizzazione e depersonalizzazione

Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCEGLI IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
Timidezza e Ansia Sociale

Timidezza e Ansia sociale: curarsi con la psicoterapia

TIMIDEZZA E ANSIA SOCIALE ANCONA – TERNI – FABRIANO - CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o ...
Leggi Tutto
Ipnosi e Autoipnosi

Ipnosi e Autoipnosi

IPNOSI E AUTOIPNOSI Dr. Walter La Gatta PSICOTERAPIA SESSUOLOGIA IPNOSI Tel. 348 3314908 ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE - ...
Leggi Tutto
situazioni sociali

Come superare l’ansia sociale

SUGGERIMENTI PER CURARE L'ANSIA SOCIALE Per chi soffre di ansia sociale, qualsiasi attività che riguardi lo stare nei luoghi pubblici, ...
Leggi Tutto
come si cura la timidezza

Come si cura la timidezza

L'identificazione precoce della timidezza caratteriale (dovuta in gran parte a componenti genetiche) è importante perché in questo modo genitori e ...
Leggi Tutto

 

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment