Misoginia e Ginofobia: similitudini e differenze

misoginia

Quale è la differenza fra misoginia e ginofobia? La spiegazione è semplice: un conto infatti è odiare qualcosa, un conto è averne paura. Se questo ‘qualcosa’ sono le donne, abbiamo in psicologia questi due termini, che distinguono e spiegano i due diversi atteggiamenti:

La MISOGINIA (dal greco μισέω misèō, “odiare” e γυνή gynḕ, “donna”) è un sentimento di esagerata avversione nei confronti delle donne o delle ragazze, riscontrabile in ugual misura sia nelle donne che negli uomini, verso le donne considerate come gruppo, come se esse avessero caratteristiche che le rendono molto simili fra loro.

Essa può manifestarsi in molti modi, come nell’esclusione delle donne da alcuni contesti sociali, discriminazione sessuale, ostilità, androcentrismo, stile patriarcale, violenza contro le donne, oggettivazione sessuale.

Secondo il sociologo Allan G. Johnson, “la misoginia è un atteggiamento culturale di odio verso le donne solamente perché sono donne”. Johnson sostiene che la misoginia svolga un ruolo centrale  nel pregiudizio sessista e sia una base importante per l’oppressione delle donne nelle società dominate dagli uomini. La misoginia, secondo Johnson, si manifesta in molti modi diversi, dalle battute pseudospiritose, alla pornografia, alla violenza, al disprezzo, insegnato alle ragazze nei confronti dei propri corpi.

Il sociologo Michael Flood dell’Università di Wollongong definisce invece la misoginia come odio per le donne e osserva che esso è praticato anche dalle donne, contro altre donne, e perfino contro se stesse. La misoginia ha accompagnato le società patriarcali, o dominate dagli uomini, per migliaia di anni e continua a collocare le donne in posizioni subalterne, con accesso limitato al potere e al processo decisionale. […] Aristotele sosteneva che le donne erano delle deformità naturali o maschi imperfetti […] Da allora, le donne nelle culture occidentali hanno interiorizzato il loro ruolo di capro espiatorio sociale, influenzato nel XXI secolo dall’oggettivazione multimediale delle donne con il suo auto-disprezzo e le fissazioni culturalmente sanzionate sulla chirurgia plastica, l’anoressia e la bulimia.

Le ragioni che possono portare a tale atteggiamento possono essere di svariata natura: esperienze personali traumatiche, aspetti culturali propri o tramandati dai propri avi, rivalità insite in ambiti familiari e sociali, il modo in cui si vivono la competizione, gli aspetti sentimentali e sessuali, il contesto lavorativo. E’ stato anche ipotizzato, fra le varie cause, un conflitto omosessuale irrisolto.

I dizionari definiscono la misoginia come “odio per le donne” oppure “odio, avversione,
o sfiducia nei confronti delle donne “. L‘opposto della misoginia è la filoginia,  cioè l’amore o la passione verso le donne.

La GINOFOBIA (dal gr. γυνή – gunē, cioè”donna” e φόβος – phobos, “paura”) è un’enorme paura provata nei confronti delle donne, un tipo specifico di fobia, che i latini chiamavano horror feminae. In passato la ginofobia era considerata una predisposizione verso l’omosessualità.

Nei suoi studi del 1896 sulla psicologia sessuale, Havelock Ellis scrisse: ” È, forse, non è difficile spiegare l’orrore – molto più forte di quello normalmente percepito nei confronti di una persona dello stesso sesso – con cui l’invertito spesso vede gli organi sessuali di persone dell’altro sesso. Non si può dire che gli organi sessuali di entrambi i sessi sotto l’influenza dell’eccitazione sessuale siano esteticamente gradevoli; diventano solo emotivamente desiderabili attraverso l’eccitazione parallela di chi li guarda. Quando l’assenza di eccitazione parallela è accompagnata nello spettatore dal senso di non familiarità, come nell’infanzia, o da un’ipersensibilità nevrotica, le condizioni sono presenti per la produzione di un intenso horror feminae o horror masculis”.

Freud parlava di questa paura delle donne come spiegazione della fantasia maschile della castrazione, che la donna non solo rappresenta, ma attivamente richiama in soggetti che non hanno raggiunto un sufficiente risolvimento del complesso edipico.

 

Dr. Walter La Gatta

Fonti:
Wikipedia (it – en)
Galimberti, Dizionario di Psicologia

Mix

sessuofobia

Sessuofobia, o Fobia Sessuale

Introduzione La maggior parte delle persone è un po' inibita e impacciata nei rapporti sessuali, specie se non ha molta ...
Leggi Tutto

Training Autogeno

HAI DECISO DI APPRENDERE IL TRAINING AUTOGENO? PRENDI IN CONSIDERAZIONE IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale e le aspettative del paziente

Quando un paziente decide di intraprendere un percorso di psicoterapia ha solo l'imbarazzo della scelta. Vi sono infatti almeno un ...
Leggi Tutto
psicopatici e sociopatici

Psicopatico e Sociopatico: che differenza c’è?

Potresti aver sentito persone definire qualcun altro uno "psicopatico" o "sociopatico". Ma cosa significano veramente queste parole? Questi termini sono ...
Leggi Tutto
terapia per l'ansia sociale

Terapia per l’ansia sociale

STAI CERCANDO UN TERAPEUTA PER PROBLEMI DI ANSIA SOCIALE? Prendi in considerazione il nostro Studio Ancona, Terni, Civitanova Marche Per ...
Leggi Tutto
das disturbo d'ansia sociale

Il disturbo di ansia sociale (o fobia sociale)

Introduzione al Disturbo di Ansia Sociale Il disturbo d'ansia sociale, chiamato anche "fobia sociale", è un disturbo d'ansia che riguarda ...
Leggi Tutto
ansia e timidezza

Ansia e timidezza sono diverse: come affrontarle per vivere meglio

Tutte le persone timide devono affrontare dei sintomi come il rossore, le palpitazioni, i tremori, la voce tremante, quando si ...
Leggi Tutto
mutismo selettivo

Mutismo selettivo: i consigli del terapeuta

Mutismo Selettivo o Mutismo Elettivo? In passato questo disturbo è stato chiamato "mutismo elettivo", perché si riteneva  vi fosse una ...
Leggi Tutto
inibizione

L’inibizione: significati psicologici

Inibizione e Timidezza L'inibizione è una componente della timidezza, dell'ansia e della depressione: si manifesta infatti attraverso un atteggiamento caratterizzato da insicurezza, ...
Leggi Tutto
Linguaggio del corpo, body language

Conoscere il linguaggio del corpo e sentirsi più sicuri di sé

Cosa significa linguaggio del corpo? Come tutti sappiamo, gli esseri umani non si esprimono solo attraverso le parole, ma anche ...
Leggi Tutto
arrossire

Paura di arrossire: curarla iniziando dal conoscerla

Per molte persone arrossire può essere un'esperienza molto sgradevole, tanto temuta, al punto di diventare una paura ossessiva, una fobia: ...
Leggi Tutto
Derealizzazione e depersonalizzazione

Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCEGLI IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
Timidezza e Ansia Sociale

Timidezza e Ansia sociale: curarsi con la psicoterapia

TIMIDEZZA E ANSIA SOCIALE ANCONA – TERNI – FABRIANO - CIVITANOVA MARCHE E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o ...
Leggi Tutto
Ipnosi e Autoipnosi

Ipnosi e Autoipnosi

IPNOSI E AUTOIPNOSI Dr. Walter La Gatta PSICOTERAPIA SESSUOLOGIA IPNOSI Tel. 348 3314908 ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE - ...
Leggi Tutto
situazioni sociali

Come superare l’ansia sociale

SUGGERIMENTI PER CURARE L'ANSIA SOCIALE Per chi soffre di ansia sociale, qualsiasi attività che riguardi lo stare nei luoghi pubblici, ...
Leggi Tutto
come si cura la timidezza

Come si cura la timidezza

L'identificazione precoce della timidezza caratteriale (dovuta in gran parte a componenti genetiche) è importante perché in questo modo genitori e ...
Leggi Tutto

 

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment