Psicologia e posto di lavoro

Psicologia e posto di lavoro

Psicologia e posto di lavoro

Saluto del Centro Italiano di Sessuologia

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Cos’è la psicologia del lavoro e a cosa serve?

La psicologia del lavoro si occupa di comprendere e spiegare gli atteggiamenti e i comportamenti degli individui e dei gruppi nelle organizzazioni per poi applicare questa conoscenza ai problemi presenti nel posto di lavoro.

Quanto è importante l’uso della psicologia nel posto di lavoro?

L’uso della psicologia nel posto di lavoro presenta molti vantaggi, sia per i dipendenti, sia per i datori di lavoro. In genere, l’obiettivo è migliorare il benessere psicologico dei dipendenti, in modo che si sentano sicuri, apprezzati e attrezzati per svolgere il proprio lavoro in modo efficace. Ciò a sua volta riduce i livelli di stress e aumenta la produttività dei dipendenti, il che può contribuire a migliori risultati aziendali per i datori di lavoro.

Cosa fanno, in concreto, gli psicologi del lavoro in una azienda?

Questi  professionisti utilizzano strategie di ricerca psicologica e lavorativa per valutare gli ambienti di lavoro, identificare le aree che necessitano di miglioramento e sviluppare strategie per affrontare tali problemi. Studiano, inoltre, la cultura aziendale e i requisiti lavorativi per contribuire a sviluppare migliori processi di assunzione e formazione.

Intervista sull'ipnosi

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Dr. Walter La Gatta

La psicologia del lavoro si occupa anche dello stress dei dipendenti?

Si. Lo stress è un argomento di grande interesse, che preoccupa sia il personale che le organizzazioni e dunque è un tema centrale per lo psicologo del lavoro.

Si può evitare lo stress lavorativo?

Purtroppo lo stress sul lavoro è quasi inevitabile, per una serie di motivi: avere a che fare con un capo difficile, cattive condizioni di lavoro, scadenze ravvicinate, carichi di lavoro eccessivi, retribuzioni insufficienti, competitività fra colleghi, ecc. Tuttavia, quando lo stress lavorativo diventa cronico, può diventare dannoso per la salute fisica ed emotiva.

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Quanto contano i colori nell’ambiente lavorativo?

Moltissimo. Le combinazioni di colori nell’ambiente di lavoro possono avere un forte impatto sull’umore e sulla produttività dei lavoratori e sul comportamento dei clienti. Ad esempio, sembra che gli uffici grigi, beige e bianchi inducano sentimenti di tristezza e depressione, mentre i colori verde e blu promuovano un senso di benessere che migliora l’efficienza e la concentrazione.  Il giallo sembra aumentare la creatività e l’innovazione, mentre il rosso viene vissuto come un segnale di allarme.

Quanto viene preso in considerazione il fenomeno del bullismo nel posto di lavoro?

Molto. L’ambiente di lavoro deve essere percepito come un luogo “sicuro”, vale a dire un luogo dove non ci si possa sentire puniti o umiliati per aver espresso idee, domande, preoccupazioni o aver compiuto errori. Questo tipo di ambiente favorisce, inoltre, l’innovazione sul posto di lavoro, perché ci si sente meno vulnerabili verso gli altri, e più al sicuro rispetto a possibili molestie psicologiche.

Cosa si intende per “molestie psicologiche sul lavoro”?

Le molestie psicologiche riguardano comportamenti ostili o indesiderati da parte di un individuo o un gruppo, sul posto di lavoro, nei confronti di un altro individuo o un altro gruppo.

 

Training Autogeno - Clinica della Timidezza

Dr. Giuliana Proietti Tel. 347 0375949
Dr. Walter La Gatta Tel. 348 3314908

Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

 

In cosa consistono le molestie psicologiche nel lavoro?

Questi comportamenti si manifestano solitamente sotto forma di commenti verbali, gesti o azioni che incidono sulla dignità e sul benessere psicologico della persona (o del gruppo presi di mira), determinando un ambiente di lavoro ostile. Le molestie psicologiche più frequenti sul luogo di lavoro riguardano le molestie sessuali, le prepotenze dei capi, le critiche costanti, o il blocco delle promozioni.

Leggi anche:  L'empatia nella vita quotidiana

Cosa dovrebbero fare i datori di lavoro, in presenza di molestie accertate?

I datori di lavoro dovrebbero garantire che nessuno dei propri dipendenti sia soggetto a molestie psicologiche indesiderate sul posto di lavoro, poiché ciò influisce negativamente sulla capacità dei lavoratori di svolgere al meglio il proprio lavoro. Non si può, infatti, concentrarsi sul lavoro se si è succubi di violenza, stress e burnout, che producono insicurezza lavorativa.

La psicologia si occupa anche di aumentare la produttività?

Si, la psicologia si occupa di aumentare la produttività sul posto di lavoro implementando politiche e comportamenti organizzativi che alimentano un ambiente di lavoro piacevole, sicuro e appagante per i lavoratori, riducendo nel contempo i problemi psicologici sul posto di lavoro. Ciò può essere facilitato da psicologi e team delle risorse umane che si concentrino specificamente sulla creazione di questo tipo di ambiente, attraverso iniziative di formazione e supporto dei dipendenti.

Dr. Walter La GattaCosto della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Cosa si intende per “luogo di lavoro psicologicamente sano”?

Un luogo di lavoro è “sano” sul piano psicologico se riesce a creare un clima aziendale in cui i lavoratori si sentono sicuri, apprezzati e produttivi.

Cosa potrebbero fare le organizzazioni per migliorare la qualità della vita dei dipendenti?

Le organizzazioni possono assumere psicologi che possano parlare con i dipendenti, cercando di attenuare su di loro l’impatto dello stress. Altre figure importanti per implementare programmi di benessere sul posto di lavoro possono essere i nutrizionisti, per fornire in mensa pasti sani, oppure la messa a disposizione di spazi tranquilli dove praticare training autogeno o mindfulness.

Le organizzazioni possono, inoltre, garantire la sicurezza psicologica, partecipare alla gestione dello stress dei dipendenti, promuovere le scoperte della psicologia positiva e prendere sul serio le molestie psicologiche, lavorando al contempo per ridurre il turnover dei dipendenti.

I datori di lavoro possono. infine, contribuire al benessere sociale dei propri dipendenti  ad esempio fornendo la possibilità di avere esperienze lavorative fuori sede o  una formazione su come essere più attenti e organizzati, o come cogliere i segnali del linguaggio del corpo dei colleghi e dei clienti. In poche parole il mantra dovrebbe essere “dedicare tempo e risorse alla salute psicologica dei dipendenti”.

Dr. Walter La Gatta

Walter La Gatta
psicologo psicoterapeuta sessuologo
ONLINE
Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Tecniche di Rilassamento e Ipnosi



Costo della Terapia online: 70 euro, individuale e di coppia

Immagine

Pexels

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram