cambiare lavoro

Sono un ragazzo di circa 30 anni e da un paio di anni ho cambiato il lavoro. Appena iniziata la nuova attivita’ lavorativa si e sprigionato in me un forte senzo di malessere, perdite di memoria, tremolii, dermatiti e pruriti vari e risvegli con forti sensi di colpa e pensieri anomali che mi fanno stare male. Spesso non riesco a controllare la mia mente che vaga e abbandona il mio corpo e mi porta su delle mete che mi fanno stare male. Nonostante tutto quello che orbita attorno a me e positivoDalla famiglia alla compagna con cui abito. Sono giunto ad una conclusione visto che molto probabilmente la causa scatenante e stata il lavoro intrapreso me ne liberero e iniziero un nuovo lavoro. Crede che sia possibile che un posto di lavoro nonGratificandoti ti possa portare alla depressione e non farti sentire piu a tuo agioCon te stesso. La ringrazio

Gentile trentenne,

Certamente cambiare lavoro è una delle maggiori cause di stress, così come a volte lo sono le promozioni ed i passaggi rapidi di carriera. Le consiglierei, però prima di cercare di ‘liberarsi’ di questo lavoro, di affidarsi ai consigli di uno psicoterapeuta, che potrà aiutarla nel rilassamento personale e nel cercare di guardare alla cosa con la massima razionalità ed obiettività, senza farsi sommergere dalle emozioni negative, che non portano mai a scelte equilibrate.

Cordiali saluti.

Dr. Walter La Gatta

Clinica della Timidezza

Potrebbero interessarti anche:

Leggi anche:  Il pregiudizio nei confronti degli obesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram