Gli uomini soli non si curano

Gli uomini soli non si curano

Gli uomini soli non si curano


Ti piacerebbe saperne di più su Freud e la Psicoanalisi?
Segui il mio mini corso in 10 lezioni

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK - AGGIORNAMENTI CONTINUI

Negli ultimi decenni, la società ha visto un cambiamento significativo nei ruoli di genere e nelle aspettative riguardo al comportamento maschile. Tuttavia, un tema persistente che merita attenzione è la tendenza degli uomini soli a trascurare la cura di sé. La cura di sé non si riferisce solo all’igiene personale, ma anche alla salute fisica e mentale, al benessere emotivo e al mantenimento di  una rete di relazioni sociali.

Cerchiamo allora di comprendere meglio  i motivi per cui molti uomini soli tendono a trascurare la cura di sé, le conseguenze di questa negligenza e l’importanza di affrontare il problema per migliorare la qualità della vita degli uomini soli.

 

Dr. Giuliana Proietti

 

Per quale motivo gli uomini soli, quelli che non hanno una donna accanto, tendono a trascurare la cura di sé?

Le motivazioni sono diverse:

1. La società ha tradizionalmente associato la cura di sé e la preoccupazione per il benessere personale a caratteristiche femminili, facendo sentire gli uomini meno inclini a dedicare tempo e attenzione a queste pratiche per paura di essere percepiti come deboli o effeminati.
2. Gli uomini soli spesso mancano di reti di supporto sociale forti. L’assenza di partner, amici intimi o familiari può rendere più difficile per loro trovare motivazione e sostegno per mantenere buone abitudini di cura di sé.
3. La pressione a essere visti come indipendenti e autosufficienti può impedire agli uomini di chiedere aiuto o di cercare il supporto necessario per affrontare problemi di salute fisica o psicologica.

 

Dr. Giuliana Proietti

Seguimi su Facebook

 

Quali sono le conseguenze di questa trascuratezza?

La trascuratezza nella cura di sé può avere gravi conseguenze per gli uomini soli:

1.  Problemi di salute. La mancanza di esercizio fisico, di una dieta non equilibrata e la negligenza delle visite mediche possono portare a problemi di salute come malattie cardiache, diabete e obesità.
2. Isolamento sociale. L’isolamento sociale e la mancanza di supporto possono contribuire a problemi di salute mentale come la depressione, l’ansia e lo stress cronico.
3. Benessere psicologico. La trascuratezza può portare a un basso livello di autostima, sentimenti di solitudine e un generale declino del benessere emotivo.

Cosa hanno scoperto le ricerche scientifiche su questo tema?

È stato osservato che gli uomini utilizzano in modo inefficace i servizi sanitari, in particolare l’assistenza primaria e lo screening sanitario (Baker,  2016 ), e utilizzano i servizi sanitari meno spesso rispetto alle loro controparti donne (Australian Institute of Health and Welfare,  2019 ).  In particolare:

  • Quasi 9 uomini su 10 uomini non vanno dal medico o dal farmacista, a meno che non abbiano un “problema serio” e anche allora, se possono, evitano. Questa reticenza è stata attribuita in gran parte  alla sindrome da camice bianco, una sorta di paura verso le autorità mediche e, naturalmente, al machismo, per cui ogni medico è, in fondo, un potenziale rivale, piuttosto che un alleato per la propria salute.
  • In media, gli uomini vanno in farmacia 4 volte all’anno rispetto alle 18 volte in cui vanno le donne;
  • Dal medico di famiglia, gli uomini ci vanno in media 4 volte all’anno, le donne 6 volte.
  • Gli uomini soli tendono all’obesità,  poiché sono meno propensi delle donne a cercare consigli relativi alla salute  o ad informarsi su iniziative di vita sana, hanno inoltre minori probabilità di abbandonare le cattive abitudini, come ad esempio il fumo.
Leggi anche:  Stili di attaccamento e rapporto di coppia

Perché le donne sono più attive nel cercare le cure?

Perché le donne, per i problemi dati dalle mestruazioni, dai parti, dai figli piccoli o dagli anziani di cui si prendono cura, fino alla menopausa, hanno maggiori contatti con il mondo medico e dunque possono indirizzare i loro uomini nei vari settori dell’assistenza sanitaria. Negli ultimi anni però molti uomini vivono da soli, in genere dopo un divorzio,  e ciò significa che le donne della famiglia o non ci sono più, o non hanno più influenza su di loro: per questo essi si curano poco e male.

E’ possibile che le donne vivano di più anche perché hanno uno stile di vita migliore?

Sicuramente è una delle cause. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ( 2021 ) ha riferito che l’aspettativa di vita globale per i maschi è di 70,9 anni rispetto a un’aspettativa di vita di 75,9 anni per le femmine. I problemi di salute degli uomini riguardano i tassi di sovrappeso e obesità, infezioni trasmesse sessualmente, diabete e salute mentale, ma anche cause prevenibili e fattori legati allo stile di vita come una cattiva alimentazione, il fumo, l’alcol e un’attività fisica insufficiente (Pirkis et al.,  2016 ). È importante notare che questi fattori sono modificabili e potrebbero essere migliorati dal cambiamento del comportamento e dalla qualità dell’assistenza sanitaria.

Occorrerebbe che gli uomini capiscano che curarsi, prevenire le malattie, non è una debolezza, ma un atto di intelligenza e di responsabilità verso la propria persona e il proprio benessere, e questo vale non solo per gli anziani, ma anche e soprattutto per i più giovani.

Dr. Giuliana Proietti

Terapie Online Dr. Giuliana Proietti

Fonte

Men’s help-seeking and engagement with general practice: An integrative review

First published: 05 April 2022
https://doi.org/10.1111/jan.15240

Immagine

Photo by Brett Sayles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram