I sentimenti di rabbia e ostilità fanno male al cuore

sentimenti di rabbia

I sentimenti di rabbia e ostilità sono significativamente associati ad un più alto rischio di problemi cardiaci, anche in individui sani.

Lo afferma un nuovo studio, che prende in considerazione i risultati di diverse precedenti ricerche sull’argomento. Il nuovo studio è stato pubblicato nell’edizione di Marzo 2009 del Journal of the American College of Cardiology.

A preoccuparsi dovrebbero essere in particolare gli uomini (sulle donne gli effetti sono molto più lievi). Ci sono chiare evidenze infatti che i fattori psicologici hanno un ruolo nello sviluppo e nella progressione di malattie cardiache: così ha affermato Johan Denollet, psicologo presso il CoRPS research center, della Tilburg University, in Olanda.

I medici dovrebbero prendere seriamente in considerazione i sintomi di un soggetto che nutre sentimenti di ira e ostilità, per intervenire psicologicamente sui suoi comportamenti. Queste personalità vanno infatti attentamente studiate per identificare i pazienti ad alto rischio, che hanno maggiori possibilità di incorrere in futuri eventi coronarici, anche fatali.

I ricercatori hanno studiato anche altre variabili (es. fumo, attività fisica, indice di massa corporea, stato socio-economico), che però non sono risultate altrettanto significative.

Dr. Walter La Gatta
Clinica della Timidezza

Fonte: Science Daily
Foto: iStockphoto/Vasko Miokovic

About

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram