Training Autogeno


HAI DECISO DI APPRENDERE IL TRAINING AUTOGENO?

Ellepi Associati Ancona Terni Civitanova Marche
PRENDI IN CONSIDERAZIONE IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE
ANCONA – TERNI – CIVITANOVA MARCHE

Il Training Autogeno (che, per comodità, possiamo abbreviare in T.A.) significa, letteralmente ‘allenamento auto generato’. Cosa sia un allenamento lo sappiamo tutti: è l’apprendimento graduale di esercizi sistematici e ripetuti, che in questo caso riguardano sia l’aspetto somatico (o fisico) sia quello psichico.

Cosa significa invece ‘auto generato’ ? Significa, come dice la parola stessa (dal greco autos= da sé, genos = che si genera ) che questo tipo di allenamento ha la caratteristica di generarsi da sé, senza dover essere diretto da altri, come ad esempio avviene nell’ipnosi, in cui gli individui che svolgono l’esercizio hanno un ruolo prevalentemente passivo.

APPRENDIMENTO DI GRUPPO O INDIVIDUALE

Il T.A. GROUP, o gruppo di apprendimento al Training Autogeno, è in genere ristretto a 6-12 membri.

Frequentare un gruppo di apprendimento può aiutare, al contrario di quanto verrebbe spontaneo supporre, soprattutto i più timidi. Grazie al clima psicologico di sicurezza che si instaura, si realizzano gradualmente, in ogni partecipante, una maggiore libertà di espressione e la riduzione dell’atteggiamento difensivo.

La possibilità di conoscersi profondamente sviluppa un clima di reciproca fiducia; gli individui si ascoltano a vicenda con attenzione ed interesse, ed in questo clima di maggiore libertà e migliore comunicazione emergono nuove idee, nuovi concetti, nuove direzioni, che aprono facilmente la strada ad un cambiamento nel comportamento personale, nei metodi professionali, nei rapporti con gli altri.

Si può dire che l’appartenere ad un gruppo di apprendimento di Training Autogeno, con tutte le implicazioni che esso comporta, abbia già di per sé un valore altamente terapeutico. L’apprendimento della tecnica è notevolmente favorito dall’atmosfera di gruppo, perché i soggetti hanno la possibilità di scambiarsi sensazioni ed osservazioni sui vari esercizi. In gruppo, infine, si spende meno.

Si consiglia invece l’apprendimento individuale :

  1. alle persone veramente molto inibite, che, in presenza di altri individui non riescano a lasciarsi andare e a concentrarsi sugli esercizi;
  2. alle persone molto competitive : in questo caso, il costante sforzo di superare gli altri, e di fare sempre meglio potrebbe avere l’effetto negativo di impedire il rilassamento e compromettere il buon esito dell’allenamento.

training autogenoI BENEFICI del TRAINING AUTOGENO

I benefici che ci si può attendere dalla pratica del T.A. sono :

a. Rapido recupero di energie

Le tensioni emotive comportano un grande dispendio di energie, mentre il loro recupero è assicurato dal sonno fisiologico. La tecnica autogena, facilmente accessibile, semplice nell’esecuzione e rapida nei risultati, può sostituire in alcuni casi il sonno, consentendo un immediato e profondo recupero di energie. Ci si può avvalere del T.A. quando si debba far fronte a situazioni che richiedano grandi sforzi, prestazioni straordinarie, occasionali riduzioni di sonno.

b. Autoinduzione alla calma

A volte è necessario mostrarsi sicuri di sé, imperturbabili e padroni della situazione anche quando le reazioni emotive sembrano incontrollabili a causa di situazioni particolarmente ansiogene (parlare in pubblico, nello sport, nel mondo dello spettacolo, nelle riunioni di lavoro, prima di un esame etc.).

Il T.A. fa acquisire un atteggiamento più tranquillo e disteso, anche di fronte a situazioni critiche o ostili, smorzando le reazioni emotive.

c. Autoregolazione di funzioni corporee

Si impara, col T.A., non solo a generare in pochi secondi uno stato di calma, ma anche a regolare le funzioni vegetative, una volta considerate ‘autonome’ in quanto al di fuori di ogni possibile controllo volontario. Si tratta della circolazione sanguigna, del battito cardiaco, la respirazione o la digestione. Sotto la guida del medico, il T.A. può consentire inoltre la cura di molte malattie.

d. Miglioramento delle prestazioni

Si possono migliorare le proprie prestazioni, sia per quanto riguarda gli aspetti fisici (grazie alla regolazione delle funzioni corporee), sia per quanto riguarda gli aspetti psichici (memoria, intuizioni interiori, ricordi).

e. Diminuzione della percezione del dolore

La tecnica concentrativa applicata alla riduzione della sensibilità dolorifica permette al dolore di non comparire, o comparire in forma attenuata. L’ipoalgesia (diminuzione del dolore) è utilissima nella frequente situazione di dover affrontare un trattamento odontoiatrico o nella preparazione psicoprofilattica al parto.

f. Autodeterminazione

La possibilità di commutarsi alla calma determina una maggiore concentrazione nei compiti che vengono svolti e una più ampia capacità di prendere decisioni. I tratti di personalità vengono rafforzati, e dal profondo, si attiva una sorta di guida interna capace di infondere coraggio e determinazione, per affrontare i piccoli e i grandi problemi della vita, sia nel mondo del lavoro che nell’ambito familiare.

g. Introspezione

Ultimo, ma non meno importante beneficio del T.A. è una migliore conoscenza globale di sé stessi, del proprio mondo interiore. Nella condizione di perfetto rilassamento fisico e psichico è possibile vivere una produzione di immagini e ricordi che spontaneamente affiorano dall’inconscio grazie all’allentamento della censura (un po’ quello che avviene nei sogni).

Perché il T.A. produca i suoi benefici effetti però, è necessario che siano soddisfatte alcune condizioni :

  • essere veramente motivati ad apprendere la tecnica ;
  • essere molto precisi e perseveranti per il corretto apprendimento degli esercizi;
  • non alimentare eccessivi entusiasmi, aspettandosi immediati miracoli ;
  • non divenire eccessivamente zelanti nella pratica, per evitare che questi sforzi di volontà impediscano la distensione autogena.

INDICAZIONI

a. in campo ‘non clinico

  • nello sport, nel mondo dello spettacolo (riduce l’ansia da prestazione e la paura di esibirsi
  • nel lavoro industriale (consente maggiore produttività, allevia le tensioni, diminuisce l’assenteismo e migliora i rapporti interpersonali coi colleghi) ;
  • nella scuola (migliora le prestazioni in caso di esami o interrogazioni) ;
  • nella psicoprofilassi al parto (riduce la paura del dolore),
  • nelle cure estetiche, soprattutto per persone che tendono a somatizzare le tensioni a livello del viso a seguito del continuo rimuginare (e già a trenta anni hanno le rughe e il viso teso).

b. in medicina e, in particolare, nelle malattie psicosomatiche :

  • nell’apparato gastrointestinale (ulcera gastrica , colite ulcerosa etc.) ;
  • nell’apparato respiratorio (tosse nervosa, sinusite cronica) ;
  • nei problemi circolatori (ipertensione) ;
  • nei disturbi funzionali ginecologici (dismenorrea),
  • nei disturbi del sonno (insonnia, risveglio prematuro),
  • nei problemi sessuali (vaginismo, eiaculatio precox)
    etc.

c. in psicoterapia :

  • in combinazione con tecniche di psicologia comportamentale (desensibilizzazione sistematica, rieducazione del comportamento),
  • come appoggio complementare in terapie ad orientamento analitico (interpretazione dei vissuti),
  • per curare la dipendenza da sostanze eccitanti o stupefacenti
  • per curare disturbi nevrotici a sfondo ansioso, attacchi di panico

COSA NON E’ il TRAINING AUTOGENO

Concludiamo questa prima parte cercando di chiarire cosa non è il training autogeno.

  • Non è una pratica ipnotica, in quanto la vera ipnosi si giova sempre di direttive esterne, eterosuggestive. Il T.A. invece è autoindotto, nel senso che si rimane comunque sempre vigili, attivi, e in qualsiasi momento si può interrompere il rilassamento. Una definizione data da Schultz che rende bene l’idea è quella di restringimento del campo della coscienza, ovvero una ‘deconnessione’ della coscienza, che si distacca così dagli stimoli ambientali.
  • Il T.A. rassomiglia in certi suoi aspetti allo Yoga viene infatti definito uno Yoga Occidentale, ma è molto diverso: mancano gli esercizi fisici, (sebbene vi siano le posture), e inoltre la concentrazione nella pratica Yoga è di tipo attivo e si avvale di spunti meditativi a contenuto religioso (mentre nel T.A. ci si concentra solo passivamente, ed essenzialmente su sensazioni somatiche).
  • Non è, infine, nemmeno un vero e proprio riflesso condizionato, almeno in senso classico. Come si sa, Pavlov scoprì la possibilità di condizionare degli animali di laboratorio a produrre determinate risposte comportamentali non appena si mostrava loro un determinato segnale-stimolo (es. far venire l’acquolina in bocca ad un cane, non appena questo sentiva suonare un campanello). In questo caso si tratta di un allenamento volontario, in cui il controllo rimane all’individuo, che apprende da solo la tecnica, e la dirige. E’ una differenza fondamentale.
  • Non è un surrogato dei farmaci. Nessun paziente può o deve credere, di poter magicamente sostituire i preparati farmaceutici con il T.A. Il ‘divezzamento’ è possibile, in modo graduale, e sotto stretto controllo medico. Per quanto riguarda in particolare gli psicofarmaci è abbastanza comune che dopo un certo periodo di allenamento se ne senta minore bisogno. Del resto, come si sa, più queste sostanze vengono usate, minore è il loro effetto sedativo, mentre per il T.A. vale il contrario: più ci si esercita più si potenzia l’effetto.

CONTROINDICAZIONI

Può il T.A. diventare pericoloso ? Se lo si apprende da operatori specializzati certamente no, purché il dosaggio sia sempre oculato e individuale. In caso di forme gastritiche o ulcerative acute, infarto dubbio o imminente, è necessario uno stretto controllo medico. Per altri problemi organici, e in casi dubbi, non è sbagliato richiedere un’accurata visita preliminare, ed eventuali altri accertamenti ecografici.

AVVERTENZE

Se non si fa sufficiente pratica durante il periodo dell’apprendimento, il TA non avrà effetti.

Clinica della Timidezza ©

Immagine:
Pexel

IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE

Ellepi Associati Ancona Terni

Per Imparare il Training Autogeno

Nel nostro Studio Professionale di Psicologi Psicoterapeuti ci occupiamo ormai da decenni di insegnare ai nostri pazienti il Training Autogeno, all’interno o indipendentemente da una Terapia Breve.

Cosa aspettarsi dall’apprendimento del TA:

  • Riuscire a fare delle cose che sembravano impossibili
  • Provare una sensazione di maggiore tranquillità
  • Avvertire sensazioni di maggiore benessere

I punti di forza dello Studio ELLEPI ASSOCIATI sono principalmente cinque:

– esperienza clinica,

– contatto diretto con i pazienti sin dalla prima telefonata, senza filtri, né segreterie,

– possibilità di rapportarsi con uno psicologo del proprio o dell’altro sesso,

– possibilità di parcheggio libero in prossimità dello studio,

– discrezione

– prezzi contenuti.

Lo studio si occupa in particolare di:

– Trattamento di timidezza, ansia, fobie sociali e attacchi di panico

– Crisi di coppia, tradimenti, matrimoni bianchi

– Disfunzioni sessuali: vaginismo, disfunzione erettile, eiaculazione precoce, anorgasmia, calo del desiderio

– Tecniche di rilassamento e ipnosi

– Consulenza per Omosessualità (LGBT)

RICEVIMENTO PAZIENTI:

ANCONA – TERNI – CIVITANOVA MARCHE
E VIA SKYPE in qualsiasi città, italiana o estera.

Si riceve dal Lunedì al Venerdi

Cell: (+39) Dott. Walter La Gatta 3483314908

Cell: (+39) Dott. Giuliana Proietti 3470375949

FACEBOOK: SEGUI IL NOSTRO LAVORO ISCRIVENDOTI ALLE NOSTRE PAGINE FACEBOOK

Dr. Giuliana Proietti Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa 

Dr. Walter La Gatta Sessuologo Psicoterapeuta Sessuologo

Mix

sessuofobia

Sessuofobia, o Fobia Sessuale

Introduzione La maggior parte delle persone è un po' inibita e impacciata nei rapporti sessuali, specie se non ha molta ...
Leggi Tutto

Training Autogeno

HAI DECISO DI APPRENDERE IL TRAINING AUTOGENO? PRENDI IN CONSIDERAZIONE IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale e le aspettative del paziente

Quando un paziente decide di intraprendere un percorso di psicoterapia ha solo l'imbarazzo della scelta. Vi sono infatti almeno un ...
Leggi Tutto
psicopatici e sociopatici

Psicopatico e Sociopatico: che differenza c’è?

Potresti aver sentito persone definire qualcun altro uno "psicopatico" o "sociopatico". Ma cosa significano veramente queste parole? Questi termini sono ...
Leggi Tutto
terapia per l'ansia sociale

Terapia per l’ansia sociale

STAI CERCANDO UN TERAPEUTA PER PROBLEMI DI ANSIA SOCIALE? Prendi in considerazione il nostro Studio Ancona, Terni, Civitanova Marche Per ...
Leggi Tutto
das disturbo d'ansia sociale

Il disturbo di ansia sociale (o fobia sociale)

Introduzione al Disturbo di Ansia Sociale Il disturbo d'ansia sociale, chiamato anche "fobia sociale", è un disturbo d'ansia che riguarda ...
Leggi Tutto
ansia e timidezza

Ansia e timidezza sono diverse: come affrontarle per vivere meglio

Tutte le persone timide devono affrontare dei sintomi come il rossore, le palpitazioni, i tremori, la voce tremante, quando si ...
Leggi Tutto
mutismo selettivo

Mutismo selettivo o mutismo elettivo

Mutismo Selettivo o Mutismo Elettivo? In passato questo disturbo è stato chiamato "mutismo elettivo", perché si riteneva  vi fosse una ...
Leggi Tutto
inibizione

L’inibizione: significati psicologici

Inibizione e Timidezza L'inibizione è una componente della timidezza, dell'ansia e della depressione: si manifesta infatti attraverso un atteggiamento caratterizzato da insicurezza, ...
Leggi Tutto
Linguaggio del corpo, body language

Conoscere il linguaggio del corpo e sentirsi più sicuri di sé

Cosa significa linguaggio del corpo? Come tutti sappiamo, gli esseri umani non si esprimono solo attraverso le parole, ma anche ...
Leggi Tutto
arrossire

Paura di arrossire: curarla iniziando dal conoscerla

Per molte persone arrossire può essere un'esperienza molto sgradevole, tanto temuta, al punto di diventare una paura ossessiva, una fobia: ...
Leggi Tutto
Derealizzazione e depersonalizzazione

Attacchi di panico: depersonalizzazione e derealizzazione

SOFFRI DI ATTACCHI DI PANICO? SCEGLI IL NOSTRO STUDIO PROFESSIONALE PER RISOLVERE QUESTO PROBLEMA ANCONA - TERNI - CIVITANOVA MARCHE ...
Leggi Tutto
timidezza

Timidezza e Ansia sociale: curarsi con la psicoterapia

CERCHI UNO PSICOLOGO/ UNA PSICOLOGA PER PROBLEMI DI TIMIDEZZA? SIAMO A ANCONA, TERNI, CIVITANOVA MARCHE E OVUNQUE, VIA SKYPE Quanto ...
Leggi Tutto

Ipnosi e Autoipnosi

Ipnosi: a cosa serve? Può essere un utile strumento terapeutico, ad esempio per superare gli effetti della timidezza, di una ...
Leggi Tutto
situazioni sociali

Come superare l’ansia sociale

SUGGERIMENTI PER CURARE L'ANSIA SOCIALE Per chi soffre di ansia sociale, qualsiasi attività che riguardi lo stare nei luoghi pubblici, ...
Leggi Tutto
come si cura la timidezza

Come si cura la timidezza

L'identificazione precoce della timidezza caratteriale (dovuta in gran parte a componenti genetiche) è importante perché in questo modo genitori e ...
Leggi Tutto

 

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona e Terni. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment