Secondo un nuovo studio dell’Università dell’ Illinois, pubblicato su Developmental Psychology, i bambini che hanno legami più saldi con i propri genitori riescono meglio ad adattarsi agli altri bambini. Un bambino che ha sperimentato una relazione di attaccamento sicuro con i genitori entra infatti in una nuova relazione affettiva con un suo pari con aspettative positive.

Nello studio, i ricercatori hanno valutato le relazioni di attaccamento madre-bambino su 114 bambini di 33 mesi, chiedendo alle mamme informazioni sul temperamento del loro bambino, compresa la predisposizione alla rabbia e alla fobia sociale. A 39 mesi, bambini dello stesso sesso sono stati casualmente accoppiati con altri bambini e osservati in tre visite di laboratorio, nel periodo di un mese.

I bambini con forti legami di attaccamento si sono mostrati più reattivi al nuovo amico di pari età, già al loro primo incontro, anche se il nuovo bambino era un tipo incline all’ira… Purché questa non fosse troppo manifesta.

Con un compagno troppo facile all’ira o alla frustrazione infatti, le aspettative sociali positive del bambino con legami positivi di attaccamento possono restare insoddisfatte (e questo comporta una minore reattività del bambino).

I ricercatori hanno osservato che nei primi due incontri con il nuovo amichetto, il bambino con saldi legami di attaccamento appariva più propenso ad utilizzare i suggerimenti e le richieste dell’altro, piuttosto che i suoi comandi, o un suo comportamento invadente durante il gioco (come la sottrazione dei suoi giocattoli). Nell’incontro finale, il bambino con attaccamento sicuro riusciva comunque a migliorare la relazione con l’altro, attraverso un migliore controllo esercitato su sé stesso.

Lo studio ha mostrato che per predire le capacità relazionali del bambino occorre prendere in considerazione tre elementi: la sicurezza dei legami di attaccamento del bambino, il temperamento del nuovo amichetto e il livello di conoscenza fra i bambini (più si conoscono, più possono trovare degli adattamenti).

Dr. Giuliana Proietti

Fonte:
Getting acquainted: Actor and partner effects of attachment and temperament on young children’s peer behavior. McElwain, Nancy L.; Holland, Ashley S.; Engle, Jennifer M.; Ogolsky, Brian G. Developmental Psychology, Vol 50(6), Jun 2014, 1757-1770. doi: 10.1037/a0036211 via Having strong bonds to their parents means children make better friends, can adapt in relationships, MNT

Immagine:
Free Digital Photos

Autore:

Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona

Biografia completa della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.