L’amore può renderci felici?

amore

Cosa significa amare qualcuno? 

Sebbene le componenti dell’amore differiscano nel modo in cui si manifestano attraverso il tempo e nei vari luoghi del pianeta,  quando parliamo d’amore, parliamo sostanzialmente di questo:

. Presenza di qualcuno da amare;

. Sentimenti positivi verso l’amato;

. Pensieri costanti che riguardano la persona amata;

. Desiderio di intimità con l’altro/a.

L’amore rende felici?

Su questo punto ci sono pareri discordi. E’ vero infatti che l’amore porta nella vita della persona innamorata sensazioni di forte benessere, alzando notevolmente il tono dell’umore, ma è anche vero che l’amore porta con sé anche un po’ di sofferenza, dal momento che è associato spesso a sintomi di depressione e ansia.
Poiché si può parlare di felicità non solo quando si considerano gli aspetti positivi di qualcosa, ma anche quando si constata l’assenza di aspetti negativi, non si può dire che l’amore equivalga sempre alla felicità, o che renda sicuramente le persone felici. Può accadere questo in molte circostanze, ma va detto che esistono anche amori infelici, specie quando sono impossibili, o non ricambiati.

A che cosa sono dovuti i sentimenti negativi in amore?

L’amore può rendere infelici quando non si ricevono, per qualsiasi ragione, le attenzioni desiderate dalla persona amata. In particolare, possono rendere infelici emozioni ricollegabili, direttamente o indirettamente all’amore: ad esempio il senso di gelosia, l’ansia per l’incertezza che l’amore provoca nella propria vita, la depressione per la mancanza di senso che si avverte in assenza dell’amato, la paura di perdere fisicamente questa persona, ecc.

Il sentimento di benessere indotto dall’amore dura per sempre?

Assolutamente no. Le persone cambiano nella loro vita ed è possibile che, con il passare del tempo, si sentano meno legate alle premesse iniziali che hanno dato vita al rapporto di coppia. Quindi, anche se la relazione di coppia nasce da un sentimento profondissimo d’amore, non è detto che, col tempo, quel sentimento e quel legame continuino a portare felicità: molto spesso si devono affrontare disillusioni (quando ci si rende conto che si è idealizzata la persona amata) o vere e proprie delusioni (quando la persona amata non soddisfa le proprie aspettative sul suo conto).

Le persone con una relazione stabile sono più felici delle altre?

Le ricerche mostrano che le persone sposate (o con una relazione stabile) sono più felici dei ‘singles’, dei divorziati o dei vedovi. (Diener et al., 1999).  Ovviamente si tratta, in questi casi, di rapporti di coppia soddisfacenti.

Per quanto sopra, potremmo concludere che non sempre l’amore porta felicità. Abbiamo anche detto tuttavia che l’amore porta modificazioni psico-fisiologiche che inducono benessere e piacere per la vita e questo senso di appagamento individuale porta le persone ad essere più aperte e disponibili verso gli altri, fra cui ovviamente anche i partners. Per questa ragione, se la felicità individuale nasce da un rapporto di coppia positivo, si innesca un circolo virtuoso potentissimo, che rende le coppie veramente innamorate e felici: innamorate perché sono felici e felici perché sono innamorate.

Dr. Walter La Gatta

Immagine
Pexels

Autore:

Dr. Giuliana Proietti
● Psicologa-psicoterapeuta (attività libero-professionale in Ancona e Terni)
● Responsabile scientifico del sito www.psicolinea.it
● Saggista e Blogger
● Collaborazioni professionali ed elaborazione di test per quotidiani e periodici a diffusione nazionale
● Conduzione seminari di sviluppo personale
● Attività di formazione ed alta formazione presso Enti privati e pubblici
● Esperienza in psicologia del lavoro (Orientamento e Selezione del Personale)
● Co-fondatrice del sito Clinica della Timidezza e dell’attività ad essa collegata, sul trattamento dell’ansia, della timidezza e delle fobie sociali.

Per appuntamenti e collaborazioni: 347 – 0375949 Ancona

Biografia completa della Dr. Giuliana Proietti: qui

Tweets di @gproietti

Leave a Comment