Videogames violenti e depressione nei preadolescenti

videogame

Molte ricerche si sono occupate di indagare il legame tra violenza nei video giochi e aggressività tra i giovani: un nuovo studio tuttavia ci mostra che le emozioni sperimentate in questa sorta di videogames possono portare i giovani anche verso la depressione.  I dettagli e le implicazioni di questo importante nuovo studio sono descritti nella rivista CyberPsychology, Behavior, e Social Networking.

Susan R. Tortolero ed i suoi coautori  hanno registrato sintomi depressivi significativamente più severi in bambini di quinta elementare provenienti da tre città degli Stati Uniti che hanno riferito di giocare con videogiochi ad alto tasso di violenza per 2 o più ore al giorno, rispetto a coloro che giocano al computer con video-giochi a basso tasso di violenza e per meno di 2 ore al giorno (p<0.001). Questa osservazione è stata fatta su ragazzi appartenenti a differenti etnie. “Uno dei punti di forza di questo studio è proprio il lavoro svolto su un campione di  5147 soggetti etnicamente diversi,” dicono gli autori (e dunque i risultati possono essere considerati applicabili anche ai preadolescenti italiani)

Oltre all’etni,a sono stati tenuti in considerazione il genere sessuale, l’essere o meno vittime di bullismo da parte dei pari, aver assistito a scene di violenza e di aggressione, composizione della famiglia e reddito. Il risultato, come detto, è che a parità di condizioni, ciò che fa la differenza nella depressione preadolescenziale è il tasso di violenza dei videogames utilizzati e il fatto di dedicarsi a questo passatempo per due o più ore al giorno.

Dr. Walter La Gatta

Fonte:

Daily Violent Video Game Playing and Depression in Preadolescent Youth, Tortolero Susan R., Peskin Melissa F., Baumler Elizabeth R., Cuccaro Paula M., Elliott Marc N., Davies Susan L., Lewis Terri H., Banspach Stephen W., Kanouse David E., and Schuster Mark A., Cyberpsychology, Behavior, and Social Networking, doi:10.1089/cyber.2014.0091, Published online 9 July 2014. Mary Ann Liebert, Inc., Publishers, via Medical News Today

Immagine:
Wikimedia

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Leave a Comment