fragilità ossea
Ansia Mix Psicologia Relazioni Timidezza

C’è un legame fra depressione, ansia e fragilità ossea

Un nuovo studio ha scoperto un legame tra depressione, sintomi d’ansia e fragilità ossea, cioè riduzione della densità minerale nelle ossa. Lo studio, pubblicato sul Journal of Affective Disorders, è stato effettuato da ricercatori della Deakin University, Barwon Health, e presso l’Università norvegese della Scienza e della Tecnologia.

I ricercatori hanno analizzato i dati raccolti su oltre 8.000 uomini e donne residenti nella zona centrale della Norvegia, che avevano partecipato ad uno studio internazionale denominato Nord-Trondelag Health Study.

I partecipanti sono stati sottoposti a scansioni della densità minerale ossea nell’avambraccio ed hanno completato un questionario relativo ai sintomi ansioso-depressivi. I ricercatori hanno così potuto scoprire che vi sono significative relazioni fra sintomi ansioso-depressivi e fragilità ossea.

Si è tenuto conto anche di altri fattori medici e degli stili di vita, come l’età avanzata, il sesso (le donne sono più a rischio rispetto agli uomini), la predisposizione familiare, i bassi livelli di ormoni sessuali, il peso corporeo e l’altezza, l’inadeguato apporto di calcio e vitamina D, l’attività fisica, il fumo, il consumo di alcol, l’uso di farmaci, l’assunzione di calcio e di caffeina, ma l’associazione fra salute mentale e fragilità ossea è rimasta comunque significativa.

La Dr.ssa Williams sta attualmente studiando i meccanismi che potrebbero causare questa relazione, cercando in particolare di capire se i farmaci generalmente utilizzati per trattare le patologie legate all’ansia e alla depressione contribuiscano o meno a questa riduzione della densità minerale ossea. Lo studio è finanziato dal National Health Medical Research Council.

“Questi risultati possono essere di rilevanza clinica, in considerazione dei notevoli costi per le frequenti fratture e suggeriscono che potrebbe essere consigliabile il monitoraggio della salute delle ossa in soggetti che soffrono di ansia e depressione ” ha concluso la Williams.

Fonte: Anxiety depletes bone density, Science Alert

Dr. Walter La Gatta

www.clinicadellatimidezza.it

Immagine:Wikimedia

Mix

Potrebbero interessarti anche:

Leggi anche:  Dire grazie non è solo cortesia: è una grande abilità sociale!

Redazione

Il Sito www.clinicadellatimidezza è online dal 2002 e si occupa di timidezza, ansia e fobie sociali.
Fondatori e Curatori:

Dr. Walter La Gatta
Dr. Giuliana Proietti

Articoli Consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.