Lui ha disturbi alimentari - Consulenza online
Ansia Consulenza Psicologia Relazioni Timidezza

Lui ha disturbi alimentari – Consulenza online

Lui ha disturbi alimentari – Consulenza online

Terapie online Dr. Walter La GattaDr. Walter La Gatta - Tel. 348 3314908
Psicoterapeuta Sessuologo
ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO
e Via Skype

Ultimo Aggiornamento: Feb 17, 2021 @ 00:38

Salve,
navigando su internet ho trovato il vostro sito e il vostro indirizzo e-mail e volevo chiedervi una consulenza.
Sono fidanzata da circa 7 anni con un ragazzo che ha disturbi alimentari. Lui ha 28 anni e già da una decina di anni soffre di questi disturbi. Tipicamente nonostante sia alto 1.95 metri e faccia moltissimo sport mangia molto poco; tende a mangiare molta frutta e verdura, pochissima carne rossa, quasi mai pasta e pane; una – due o tre volte per settimana però si abbuffa tantissimo e si sente in colpa. Nel corso degli anni ha drasticamente ridotto la quantità di roba che mangia e che conseguentemente a dir suo, digerisce (ad esempio 7 anni fa a volte si rimaneva a cena fuori a mangiare una pizza, adesso la pizza non la mangia quasi più). Qualche giorno fà quando gli ho detto che per pranzo gli avrei fatto la pasta mi ha detto di no perchè la pasta fa ingrassare. Grossi problemi ci sono anche quando si deve andare a cena fuori specie se si deve mangiare con altre persone. Abbiamo convissuto per un periodo e lui tendeva a far mangiare poco anche me e ogni volta che dovevo mangiare mi riguardava cosa e quanto mangiavo nonostante fossi arrivata a pesare 47 kg. Dopo pochi mesi ho deciso di chiudere la storia perchè non ce la facevo più a sopportare quella situazione. Da circa un anno stiamo di nuovo insieme ma non conviviamo; nel periodo in cui ci siamo lasciati so che è andato un paio di volte da una psicologa ma in pratica il suo problema alimentare non è
stato risolto. Ho provato tante volte a convincerlo a farsi aiutare ma non c’è proprio verso di convincerlo…
Io mi sto rivolgendo a lei perchè mi chiedo come devo comportarmi: sua madre spesso cucina in base ai suoi desideri, fa minestre, cucina rigorosamente senza olio e comunque se cucina roba che lui non mangia (ovviamente non perchè non gli piaccia ma perchè non la vuole mangiare in quanto secondo il suo giudizio lo fa ingrassare) a lui fa un piatto diverso dagli altri; inoltre quando mangia poco non insiste perchè mangi di più e quando vuole mangiare tantissimo non lo ferma. Io tendenzialmente faccio il contrario… cerco di fargli capire che è sbagliato non voler mangiare cibi che a suo giudizio lo fanno ingrassare, lo brontolo quando a pranzo o a cena vuole mangiare solo verdura e mi arrabbio terribilmente quando vuole fare l’abbuffata e gli dico che deve mangiare di più quando mangia poco e non fare l’abbuffata. Lui dice che quando mangia tanto non mangia perchè ha tanta fame ma perchè si sente alimentarmente insoddisfatto.
Io gli ho parlato molte volte di andare da un medico/spicologo ma è difficile convincere un ragazzo di 28 anni laureato e con un buon lavoro a farsi aiutare da uno psicologo specie se i genitori non capiscono la vera entità del problema; penso che lo spicologo servirebbe anche a me e ai suoi genitori perchè onestamente spesso non so se è giusto come affronto il problema, se dovrei arrabbiarmi di più o viceversa assecondarlo.. può per favore darmi un consiglio?

La ringrazio per l’attenzione

Elisabetta

Chiedi consulenza online

Informati anche sulla Consulenza Telefonica Gratuita del Giovedì


A27/A5

Gentilissima Elisabetta,

Il consiglio è quello anzitutto di capire se il peso del suo ragazzo è nella norma, così come gli altri parametri valutabili attraverso le analisi del sangue. Questi dati dovrebbero essere portati ad un medico dietologo, il quale dovrebbe esprimere un parere e dare dei consigli.

Lo psicologo entra in azione solamente se, dietro il disturbo alimentare, si riscontra una patologia di ordine psicologico, ad esempio dovuta ad ansia, sensi di colpa o di vergogna, ecc.

Credo inoltre che al suo ragazzo ed ai suoi genitori andrebbe spiegato che, nella maggior parte dei casi, non esistono cibi ‘buoni’ e cibi ‘cattivi’,  ma solo porzioni ‘buone’ e porzioni ‘cattive’.
Saluti cordiali.

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta

 

TERAPIE INDIVIDUALI E DI COPPIA
clinica della timidezza
ANCONA, ROMA TERNI, FABRIANO, CIVITANOVA MARCHE
e Via Skype
CHIAMA PER APPUNTAMENTO

Visita il nostro Canale You Tube

TERAPIE ONLINE

Terapie online
Prenota un appuntamento su Skype con i Terapeuti della

clinica della timidezza

COME SI FA:

1. Scaricare il programma Skype da Internet
2. Prendere contatto con un terapeuta (telefono, mail, whatsapp)
3. Firmare la dichiarazione per la Privacy e rispedirla Via mail
4. Effettuare bonifico di 60 euro su Iban che verrà fornito via mail o whatsapp
5. Fissare appuntamento con il terapeuta via mail. telefono o whatsapp
6. Emissione della ricevuta sanitaria (scaricabile)

Immagine:
Pxhere

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta, psicoterapeuta sessuologo. Riceve a Ancona, Fabriano, Civitanova Marche Roma e fa Terapie online, via Skype.

Email w.lagatta@psicolinea.it
Sito web www.walterlagatta.it
Telefono 348 3314908

Si occupa principalmente di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it

Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Articoli Consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.