Parlare in pubblico - Consulenza online

Parlare in pubblico – Consulenza online


Consulenza online Walter La Gatta

ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO

Ultimo Aggiornamento: Nov 2, 2022 @ 13:33


ho un problema grande:  devo a volte parlare in pubblico 
a causa del mio lavoro e ciò mi spaventa tantissimo. Non ho problemi nel dialogo interpersonale, nei rapporti con gli altri, ma quando c’è un gruppo riunito e io sono costretta a parlare mi assale una paura indicibile, mi sento a disagio, anche se me la cavo abbastanza bene e gli altri dicono di non accorgersi di questa mia difficoltà. Non accetto incarichi che comportano l’espormi davanti agli altri e parlare. Vedere gli altri con gli occhi puntati su di me, in silenzio ad ascoltarmi, mi annienta.

Come posso superarla? Grazie per l’attenzione.

Consulenza online: come si fa

Informati anche sul servizio Parlane con lo Psicologo!


A24

Gentilissima,

Leggi anche:  Una buona vita sociale allunga la vita

Se fosse vero il contrario, cioè che gli altri la percepissero a disagio, mentre lei si sentisse perfettamente a suo agio… Sarebbe davvero molto peggio. Dunque, non resta che credere a ciò che le persone vedono e sentono e alla realtà che le descrivono (che lei non può vedere e sentire allo stesso modo, essendo parte in causa).

Perché vuole credere solo a se stessa e alle sue sensazioni? Parli in pubblico con fiducia e coraggio, anche se si sente in ansia, perché, come le hanno detto le persone da lei interpellate, i sintomi d’ansia non sempre sono visibili all’esterno.
Auguri, per tutto.

Dr. Walter La Gatta

 

clinica della timidezzaCanale YouTubeDr. Walter La GattaConsulenza Via Skype

Immagine: Sheilaellen

1 thought on “Parlare in pubblico – Consulenza online

  1. Mi riconosco interamente nelle parole di questa signora. Aggiungo che quando per lavoro mi preparo su un soggetto malgrado tutti i sintomi (tremore, secchezza delle fauci, pensiero meno chiaro che d’abitudine … per forza) con una buona dose di stoicismo vado e poi bene o male vado avanti. Ma quando sono ad esempio ad una riunione di genitori, dove in principio non sono tenuta a parlare, sono continuamente in ansia all’idea che qualcuno dica “E lei signora cosa ne pensa.” E ne sono talmente preoccupata che non riesco nemmeno a farmi venire una piccola domanda di riserva. Quando sono da sol o con poche persone sono in genere molto certa delle mie opinioni, mi stimo, mi ripeto che è ridicolo che io tema cosí tanto il giudizio degli altri in ogni cosa, quando sono più istruita e ho piú esperienza in certi settori che gran parte dei miei interlocutori ma poi é come se il mio fisico si ribellasse e non potessi fare niente contro quest’ansia che cresce dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
YouTube
Instagram