Soffrire di solitudine

Dr. Giuliana Proietti - Tel. 347 0375949
Psicoterapeuta SessuologaDr. Giuliana ProiettiANCONA ROMA CIVITANOVA MARCHE FABRIANO
e Via Skype

Ultimo Aggiornamento: Ott 18, 2020 @ 12:08

La solitudine è stata descritta come “una sofferenza cronica senza possibilità di riparazione” (Weiss, 1973). Da allora numerose ricerche si sono occupate di questo particolare malessere, collegandolo con uno stato di salute negativo, che può portare perfino ad un aumento del rischio di mortalità (Holt-Lunstad, Smith, e Layton, 2010) o, nei casi migliori, a sintomi depressivi (Luo, Hawkley, Waite, e Cacioppo, 2012; Seeman, 2000) così come a ridotte capacità di autoregolamentazione (Baumeister, DeWall, Ciarocco, e Twenge, 2005; DeWall, Baumeister, e Vohs, 2008).

Ma che cosa è in realtà la solitudine? Secondo Peplau, Russell, e Heim (1978) si tratta di un bisogno di relazioni umane non soddisfatto.

A20

Un’analogia comunemente utilizzata per descrivere la solitudine è quella del cibo (Gardner et al., 2000). Così come una persona affamata può avere una maggiore sensibilità verso gli stimoli alimentari, rispetto a chi è sazio, le persone che si sentono sole mostrano una maggiore sensibilità agli stimoli sociali ed hanno un maggiore desiderio di affiliazione, anche se poi non sanno cosa fare per accattivarsi le simpatie degli altri. Del resto, stando soli, si perdono le abilità sociali, che nascono e si rinforzano attraverso l’esercizio dell’interazione con gli altri.

Visita il nostro canale YouTube
clinica della timidezza


Partecipazioni TV
dei Terapeuti della Clinica della Timidezza

Probabilmente il malessere dovuto alla solitudine è da ricercarsi nel bisogno di adattamento umano durante il periodo evolutivo. Quando gli uomini vivevano in tribù ed erano cacciatori e raccoglitori, essere esclusi dal gruppo poteva significare la morte. Forse per questo motivo abbiamo sviluppato questo meccanismo di allerta, che genera malessere non appena si prova un senso di solitudine o di isolamento.

In molti casi tuttavia la sensazione di essere soli non è reale: molte persone infatti sono circondate da altre persone, eppure si sentono dolorosamente sole. In alcuni casi può accadere che un piccolo gesto di disinteresse (o un piccolo rifiuto) da parte di altri venga ingigantito e classificato come un atto di aperta ostilità. Andrebbe invece messo nel conto che in alcuni momenti può succedere che le persone non siano capaci di scegliere le parole o i gesti più adatti per mostrare interesse o simpatia: è sbagliato sentirsi rifiutati solo perché non si è stati accolti con il tappeto rosso in terra. Facendosi aspettative esagerate sulle attenzioni che gli altri dovrebbero avere nei propri confronti, non si può che rimanere delusi.

Ipnosi clinica 

Foto Dr. Walter La Gatta


Dr. Walter La Gatta
Psicoterapeuta Sessuologo
ANCONA ROMA FABRIANO TERNI CIVITANOVA MARCHE
Tel. 348 3314908

Il suggerimento dunque è quello di inviare per primi messaggi positivi agli altri. Una piccola cosa potrebbe essere quella di sorridere di più, di salutare ad alta voce e per primi, oppure di usare le emoticon sorridenti nei propri messaggi. La comunicazione si basa su un meccanismo circolare, per cui mettere in circolo positività ed ottimismo non può che portare, nel tempo e senza fretta, maggiori amicizie e maggiore considerazione da parte degli altri.

Molte ricerche hanno del resto dimostrato che le persone che hanno vissuto con dolore un senso di isolamento e sono interessate a farsi dei nuovi amici, hanno maggiore desiderio di lavorare con gli altri (Maner, DeWall, Baumeister, & Schaller, 2007) e sono più attente ai volti sorridenti, piuttosto che ad altre espressioni sul viso di altre persone (DeWall, Maner & Rouby, 2009).

Dr. Walter La Gatta

Dr. Walter La Gatta

 

Walter La Gatta
psicologo psicoterapeuta sessuologo
ANCONA ROMA TERNI CIVITANOVA MARCHE FABRIANO

su Facebook

Visita il nostro canale YouTube
Visita il nostro Canale YouTube!

Visita il nostro canale YouTube
Visita il nostro Canale YouTube!

Immagine
Freepik

Autore:

Dr. Walter La Gatta
Si occupa di:

. Psicoterapie individuali e di coppia
. Sessuologia (Terapeuta del Centro Italiano di Sessuologia)
. Tecniche di Rilassamento e Ipnosi
. Disturbi d’ansia, Timidezza e Fobie sociali.

E' responsabile del sito
www.clinicadellatimidezza.it


Riceve ad Ancona, a Fabriano e Terni. Possibili anche consulenze via Skype. Per appuntamenti: 348 – 331 4908

Contatti e Consulenza con il Dr. Walter La Gatta: qui

Biografia completa del Dr. Walter La Gatta: qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.